Muore in un incidente, sciacalli gli rubano bancomat e prelevano 500 euro dal suo conto

Saranno le immagini delle telecamere posizionate fuori dallo sportello Unicredit a fare luce sugli sciacalli che  hanno rubato venerdì scorso il portafogli a Fulvio Di Simone, il ciclista 54enne morto sulla Tiburtina travolto da un camion. I ladri sono andati riscuotere con la sua carta 500 euro. Non sarà difficile chiudere il cerchio sullo sciacallaggio compiuto mentre l’infermiere, che ha lasciato una moglie e due figli adolescenti, esalava i suoi ultimi respiri. Confrontando l’orario dei movimenti allo sportello e le immagini registrate, l’identificazione dovrebbe avvenire in poco tempo a meno che chi ha derubato la vittima non sia entrato in banca con il volto coperto da un casco o da un berretto.

I PRELIEVI
Di certo il malvivente, o più di uno, è riuscito a riscuotere con due diverse operazioni, ciascuna da 250 euro il denaro trovando nel portafogli del ciclista il codice di sblocco della carta. La famiglia ha sporto denuncia nel primo pomeriggio di sabato scorso, dopo il riconoscimento del corpo, rendendosi conto dell’ammanco attraverso il dispositivo di banking on-line.