Napoli. Domani è la notte dei ‘fuocarazzi’, scatta l’allarme babygang

La notte dei fuocarazzi

«Domani come ogni anno si verificheranno i cosiddetti cippi di Sant’Antonio, con cosiddette baby gang intente a bruciare alberi di Natale ed ogni tipo di masserizia infiammabile – si legge in un comunicato di Francesco de Giovanni, presidente della Prima Municipalità di Napoli – da giorni stiamo segnalando ad Asìa gli accumuli di materiale ingombrante, soprattutto a ridosso della zona dei Veterani, nei Quartieri Spagnoli e lungo i vicoli della Torretta. Alcuni interventi di rimozione sono stati già effettuati e, in qualche caso, è stato necessario anche l’intervento delle forze dell’ordine vista la resistenza di alcuni gruppi di giovani».

«Anche per questo – prosegue la nota – ogni anno chiediamo la costituzione di vere e proprie task force per scovare ed eliminare i nascondigli dove sono occultati i materiali da bruciare. Troppo spesso abbiamo contato ingenti danni e non vorremmo che, per questa stupida e pericolosa tradizione, ci scappi il morto, visto che tra le cosiddette baby (solo per età) gang si accende una vera e propria competizione di quartiere al cippo più alto».