Finte prenotazioni a Napoli
Finte prenotazioni a Napoli

Un secondo messaggio di convocazione fasullo per il vaccino è stato spedito a un cittadino napoletano, questa volta a un cittadino del distretto 28, quello dei quartieri di Chiaiano, Piscinola, Marianella, Scampia. L’Asl sta ora verificando se sia stato inviato dallo stesso numero del messaggio fasullo inviato a un cittadino del distretto dei quartieri Vomero-Arenella.

Intanto, si apprende che l’Asl ha richiamato il numero che aveva inviato la prima convocazione fasulla, qualcuno ha risposto ma poi quando ha sentito che la telefonata arrivava dall’Asl ha messo giù e non ha più risposto. A quel punto l’azienda sanitaria ha segnalato il numero e il fatto alle forze dell’ordine. La falsa convocazione è emersa quando il cittadino stamattina si è presentato nella sede dell’Asl 28 dicendo di dover fare la vaccinazione, secondo quanto gli indicava la falsa convocazione.

Covid: Campania; ancora in calo i ricoveri, 28 nuove vittime

Sono 401, di cui 109 sintomatici, i positivi al Covid rilevati ieri in Campania, su 5.949 test molecolari esaminati. La consueta riduzione domenicale del numero dei tamponi fa salire il tasso di incidenza (calcolato senza tenere conto dei test antigenici) al 6,74%, contro il 4,78 di ventiquattr’ore prima.

Il bollettino dell’Unità di crisi, aggiornato alla mezzanotte scorsa, segnala anche 28 nuove vittime (22 decedute nelle ultime 48 ore, sei risalenti ai giorni precedenti) e 1.141 guariti. Continua il trend positivo di calo dei ricoveri: i posti letto occupati in terapia intensiva sono 83 (-2), quelli di degenza 916 (-61). (ANSA).

Covid: a Napoli tamponi gratis alla stazione Centrale

– Da oggi a Napoli la Croce Rossa offre ai cittadini la possibilità di effettuare gratuitamente il tampone antigenico. Lo stand è stato allestito nello spazio antistante l’ingresso della stazione Centrale con il supporto di Ferrovie dello Stato che ha messo a disposizione gratuitamente gli spazi.

La postazione è operativa 7 giorni su 7 dalle 10.30 alle 14.30 fino al 30 settembre e non è necessaria la prenotazione né la prescrizione medica, basta mettersi in fila.
L’iniziativa si colloca nell’ambito del progetto ‘Increasing Covid-19 Mobile Testing Capacities’, finanziato dalla Commissione Europea con 35 milioni di euro, per sette Paesi tra cui l’Italia, ed è gestito dalla Federazione Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa con lo scopo di potenziare l’attività di screening della popolazione più vulnerabile nei Paesi maggiormente colpiti dall’emergenza sanitaria da COVID-19, tra cui l’Italia. La Croce Rossa stima di poter effettuare tra i 300 e i 400 tamponi antigenici al giorno ma è pronta ad aumentare l’attività in caso di necessità.

”E’ un segnale importante che diamo alla comunità – ha detto Paolo Monorchio, presidente del Comitato Napoli della CRI – per consentire anche ai più fragili, ai più vulnerabili, a quanti non hanno la possibilità di spendere soldi di poter fare il tampone”. I risultati dei tamponi effettuati presso lo stand della Croce Rossa saranno inseriti anche sulla piattaforma regionale così da poter completare il percorso di assistenza degli eventuali positivi. ”E’ un’iniziativa molto importante – ha sottolineato l’assessore comunale con delega alla Salute, Francesca Menna – che consente di effettuare un controllo a tutta quella fetta di popolazione che non è ancora inquadrata nel sistema sanitario ed è anche un modo per affiancare i servizi sanitari e garantire il controllo in questa fase della pandemia in cui si sta procedendo con la graduale riapertura, in cui ci si può nuovamente spostare e in vista di un passaggio nella fascia bianca il prima possibile”. Napoli è l’undicesima città in cui è stato attivato il servizio nato dalla collaborazione tra Croce Rossa e Ferrovie dello Stato. (ANSA).

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.