Femminicidio a Casavatore, processo sprint per il compagno di Lucia

lucia morta casavatore arzano luigi garzia
Lucia Caiazza e Vincenzo Garzia

Femminicidio nel lockdown a Casavatore, processo sprint per il compagno di Lucia. Il gip di Napoli Nord Vincenzo Saladino dispone il giudizio immediato per Vincenzo Garzia, il 47enne di Arzano arrestato con l’accusa di avere ucciso la compagna Lucia Caiazza. La 52enne picchiata in casa tra il 4 e il 10 maggio, quando il lockdown si stava avviando a conclusione. La donna morì alle 23 del 14 maggio nell’ospedale di Frattamaggiore, nonostante un intervento chirurgico di asportazione della milza.

Una violenza cieca, celata dalla donna ai suoi parenti che però sospettarono subito di Garzia. Inizialmente i dolori che attanagliavano Lucia vennero attribuiti a un incidente stradale avvenuto l’11 aprile, mentre era in auto con la sorella. Ma dai successivi accertamenti è emerso che quel sinistro non aveva provocato gravi conseguenze alle due donne.

L’AUTOPSIA SUL CORPO DI LUCIA

L’esame autoptico disposto dalla Procura di Napoli Nord, ed eseguito lo scorso 13 luglio, ha infatti evidenziato che a provocare la morte di Lucia è stata la “rottura lacerazione traumatica, della milza” con il conseguente “shock emorragico irreversibile”. Una morte che, per motivi temporali, non poteva essere riconducibile, secondo i consulenti degli inquirenti, a quell’incidente stradale, avvenuto l’11 aprile. Il processo prenderà il via il prossimo 27 gennaio davanti alla seconda sezione delle Corte di Assise di Napoli.

Femminicidio durante lockdown a Casavatore, arrestato il compagno di Lucia Caiazza: articolo del 15 ottobre

I carabinieri della stazione di Casavatore, alle prime luci dell’alba del 15 ottobre, hanno rintracciato ed arrestato Vincenzo Garzia, 47enne di Arzano, in esecuzione di un provvedimento emesso dal gip del tribunale Napoli nord di Aversa, su richiesta della locale procura. L’Autorità Giudiziaria, concordando con le risultanze investigative del comando arma di Casavatore, ha ritenuto Garzia gravemente indiziato del reato di omicidio preterintenzionale, lesioni aggravate e circostanze aggravanti ergastolo.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.