Picchi di contagi a Napoli, Torre, Casoria e Afragola. De Luca invoca il pugno duro: “Più forze dell’ordine in questi Comuni”

Il Presidente De Luca ha chiesto questa mattina al Prefetto di Napoli la predisposizione di un massiccio servizio di controllo da parte delle Forze di Polizie e Forze Armate in alcune realtà dove si registrano picchi di contagio.

A Torre del Greco si è registrato un picco di 40 casi e una presenza irresponsabile e diffusa di persone nelle strade cittadine. Così a Casoria, Afragola e in strade centrali di Napoli. E’ necessario richiamare ogni cittadino a comportamenti responsabili. Ma è necessario, evidentemente un controllo più capillare e anche una attività repressiva.

A tale scopo il Presidente De Luca ha formalizzato la richiesta di rafforzamento della presenza di Forze Armate in Campania, a supporto dell’attività di controllo già in essere. E’ stato chiesto pertanto l’invio urgente di altre 300 unità di appartenenti alle Forze Armate.

 

Sui 1676 tamponi analizzati oggi 225 sono risultati positivi al coronavirus. Lo rende noto l’Unità di Crisi della Regione Campania. Nell’ospedale Cotugno di Napoli sono stati esaminati 465 tamponi (43 positivi); nell’ospedale Ruggi di Salerno sono stati esaminati 117 tamponi (14 positivi); nell’ospedale Sant’Anna di Caserta sono stati esaminati 89 tamponi (5 positivi); all’ASL di Caserta, presidi di Aversa e Marcianise, sono stati esaminati 42 tamponi (8 positivi); nell’ospedale Moscati di Avellino sono stati esaminati 93 tamponi (16 positivi); nell’Azienda Universitaria Federico II sono stati esaminati 102 tamponi (6 positivi); nell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno sono stati esaminati 723 tamponi (132 positivi) e, infine, nell’ospedale Maria Santissima Addolorata di Eboli sono stati esaminati 45 tamponi (un positivo).
Il totale complessivo dei positivi in Campania ammonta ora a 2.456. Complessivamente sono stati analizzati 17.404 tamponi.
(ANSA).