Pizzerie e droga, gli affari dell’Alleanza in Spagna grazie ad Ettore Bosti

Tra i business svelati nell’operazione contro l’Alleanza di Secondigliano ci sono quelli di Ettore Bosti in Spagna. “Due fratelli all’indomani della loro partenza in Spagna e conseguentemente della loro ascesa imprenditoriale nella penisola iberica avvenuta con il ristorante di Madrid, erano giunti in Spagna senza alcuna “lecita” provvista valutaria atta a consentire l’esecuzione dei predetti investimenti imprenditoriali: da specifici accertamenti patrimoniali è emerso che i due(e le rispettive consorti) non avevano mai prodotto o percepito (nella loro vita) redditi tali (salve trascurabili redditi prodotti dal Raffaele esclusivamente nelle singole annualità 2000 e 2004) da poter sostenere tali Impegni economici. Nell’operazione spagnola «TARANTELLA» veniva coinvolto anche tra i titolari di una pizzeria a Madrid, poiché ritenuto inserito nel  traffico di stupefacenti; e già dall’anno 2013 si è avuto contezza del fatto che Ettore BOSTI aveva delle cointeressenze nella penisola iberica, collegamenti avuti anche tramite la figura di tale RENATO, dipendente di una Pizzeria di Madrid di proprietà.
Ancora, BOTTA Marco è risultato l’uomo di fiducia di Ettore BOSTI, rapporto questo consolidato sia dallo stretto vincolo familiare tra le due famiglie (entrambe “intranee” al clan “CONTINI”) sia dalle sue funzioni di collegamento con gli affari spagnoli. In effetti la famiglia di BOTTA Marco veniva anche per questo ricompensata dallo stesso Ettore. Lo si evince chiaramente nel corso delle seguenti telefonate intercettate in data 23.12.2013. La prima avviene allorquando Ettore BOSTI, farà avvertire all’improvviso Marco BOTTA  del fatto che si deve recare con urgenza da lui per consegnargli qualcosa, credibilmente del denaro: difatti nel corso della stessa conversazione avvenuta tra Marco BOTTA e la moglie l’uomo dice che questa “ambasciata” da lei poc’anzi comunicatagli era sintomatica del fatto che Ettore gli doveva consegnare del denaro: “adesso vado mi deve dare il brodo!…capfto???1!??….mo vado….n. E poco dopo il BOTTA comunica testualmente alla moglie, in un momento di euforia: