rapina salvator rosa luigi frenna
La foto di Luigi Frenna

Rapina a mano armata a Napoli, i due giovanissimi incastrati dal video. Lo scorso 20 luglio i poliziotti della Squadra Mobile eseguivano due decreti di fermo emessi dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale e dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli. Misure emesse rispettivamente nei confronti di Luigi Frenna, 19enne napoletano, e di un 16enne napoletano. Entrambi gravemente indiziati di rapina aggravata perpetrata nella tarda serata del 17 luglio in via Salvator Rosa in danno di due donne che viaggiavano a bordo di uno scooter.

Nell’occasione due giovani travisati e armati di pistola, anch’essi a bordo di un motociclo, si affiancavano allo scooter delle vittime strattonando. La donna aveva perso il controllo del mezzo rovinando sul manto stradale. La passeggera Patrizia Petrone, trasportata d’urgenza all’Ospedale Cardarelli, veniva sottoposta ad un delicato intervento chirurgico. Attualmente è ricoverata in prognosi riservata.

INDAGINI SULLA RAPINA, GIOVANI INCASTRATI DAL VIDEO

Le indagini, condotte attraverso l’analisi dei sistemi di videosorveglianza, gli accertamenti sulle targhe rilevate e le escussioni testimoniali, consentivano di risalire ai presunti responsabili. Rinvenute e sequestrate il veicolo e l’arma (rivelatasi una pistola replica priva di tappo rosso) utilizzati per commettere il delitto.

Al termine delle formalità di rito, Frenna ed il minore venivano portati rispettivamente  alla Casa Circondariale di Napoli-Poggioreale ed al Centro di Prima Accoglienza di Napoli-Colli Amine. In attesa all’esito del giudizio di convalida disposta la custodia cautelare in carcere.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.