Rapine agli anziani, arrestata coppia di Afragola: uno è imputato per altri 24 colpi
Rapine agli anziani, arrestata coppia di Afragola: uno è imputato per altri 24 colpi

Mario Pintore e Carmine Antonio Margione, entrambi di Afragola, sono stati arrestati per una rapina aggravata commesso ai danni di due persone anziane sottraendo loro borsa, portafogli e alcuni monili d’oro per un valore complessivo di circa 500 euro. Il GIP del Tribunale di Velletri, pur ritenendo sussistente la gravità indiziaria a carico dei due afragolesi e le esigenze cautelari ha accolto le richieste dell’ Avv. Dario Carmine Procentese, applicando ad entrambi la misura degli arresti domiciliari. La peculiarità della vicenda si rinviene nella circostanza che Pintore Mario e’ imputato per altre 24 rapine di analogo tenore commesse su tutto il territorio nazionale. Nello scorso giugno ha incassato la condanna dal GUP di Parma per reati analoghi a quelli commessi in territorio laziale.

Velletri – Dall’arresto per rapina al giro di truffe agli anziani itineranti

Sono stati arrestati a Velletri per rapina impropria, ma sono in corso su di loro altre indagini: i carabinieri ipotizzano che avessero messo in piedi un vero e proprio giro di truffe itinerante in tutto il territorio dei castelli romani.

I due uomini sono stati bloccati martedì mattina dai carabinieri delle compagnie di Velletri e Colleferro: nel parcheggio antistante un negozio di alimentari gli inquirenti hanno soccorso una coppia di anziani in evidente stato di agitazione. Le vittime hanno spiegato che poco prima erano stati avvicinate da due uomini, arrivati con un fiat doblò bianco, che poi gli avevano strappato dalle mani un borsello contenente denaro contante e documenti. I due anziani, tentando di riprenderlo, erano stati strattonati e spintonati prima che i due riuscissero a fuggire. Sono stati però bloccati al casello autostradale di Valmontone ed arrestati.

Gli accertamenti però hanno portato i carabinieri ad ipotizzare che i due abbiano avviato un vero e proprio giro di truffe e furti ai danni di anziani nella zona dei “Castelli romani”, attirati da un furgone che vendeva frutta e verdura a prezzi vantaggiosi. Le vittime, secondo i militari, venivano poi raggirate e derubate nel corso della compravendita. Una vera e propria attività “itinerante”, con i due che ogni giorno partivano da Napoli con questo obiettivo. Su questo i carabinieri stanno approfondendo le indagini per definire meglio le eventuali responsabilità dei due.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.