Da Temptation Island a Sanremo, ma i fotografi non la riconoscono: «Questa chi ca**o è?» (VIDEO)

Con tutti questi reality spesso è facile perdersi qualche personaggio. Come è capitato qualche giorno fa. Come ogni anno al Victory Morgana di Sanremo sono arrivate decine di vip, pseudo “vip” e influencer per i party che vengono organizzati in occasione del Festival di Sanremo.

Anche quesa volta sul red carpet hanno sfilato molti personaggi reduci da talent e reality, uno di loro però non è stato riconosciuto dai fotografi.
Quando è arrivata Francesca Baroni, l’ex di Ruben, uno dei fotografi ha esclamato: “Chi è questa? Ma chi ca**o è?”.

 

 

Festival di Sanremo

Feste e appuntamenti “social” sono previsti soprattutto al Victory Morgana Bay. Ristorante e club di tendenza sul lungomare, dove ogni sera si incontrano artisti, influencer e celebrities e si fanno le ore piccole. Mostre e manifestazioni sono ospitate anche al Casinò di Sanremo, il più antico d’Italia, che si trova in un edificio in stile Liberty a pochi passi dal teatro Ariston. Inaugurato nel 1905 con il nome di Kurzaal, il Casinò è un importante pezzo della storia della città ligure: qui, dal 1951 al 1976, si è svolto il Festival e precisamente nel salone delle feste.

Movida

Nei giorni del Festival il Casinò ospita anche la manifestazione “Casa Sanremo Vitality’s” con educational, showcooking e la consegna. Venerdì 8 febbraio, del premio “Soundies Awards”, destinato alle case discografiche e ai loro artisti per la miglior video clip. Tra gli altri eventi merita una visita la mostra “Per sincerità ricevuta – Undici opere di Renato Guttuso”, curata da Federica Flore e visitabile fino al 28 febbraio. Sempre in tema d’arte, la galleria La Mongolfiera, in via Roma 52, promuove scambi, riflessioni e dialoghi multidisciplinari attraverso gli artisti e le loro opere.

Mentre si aspetta di incontrare le celebrities davanti all’Ariston è anche piacevole perdersi per le strade della città, soprattutto nel quartiere Pigna, la zona più vecchia e caratteristica con le sue colorate case arroccate, gli stretti pertugi, i passaggi coperti, gli archi e le piccole piazze d’epoca medievale.