Scopre che la moglie ha un amante, i carabinieri gli tolgono la pistola “per precauzione”

Scopre sul telefono cellulare della moglie i messaggi scambiati con l’amante di lei. La mattina dopo non si presenta al lavoro e la donna, preoccupata che il marito potesse essere andato dall’amante, chiama i carabinieri. A far impensierire la donna anche il fatto che il marito avesse in casa una pistola. Temeva il peggio e ha pensato bene di rivolgersi ai carabinieri.

In realtà l’uomo non aveva nessuna intenzione di vendicarsi, ma non si era presentato al lavoro soltanto perché ancora provato e scosso per quanto accaduto la sera prima. Questo è ciò che ha riferito ai militari dell’Arma. Vista la situazione, comunque, in via del tutto precauzionale, i carabinieri hanno deciso di sequestrare l’arma che l’uomo teneva in casa.