Scuola e legalità, i carabinieri incontrano gli studenti del Liceo Bassi di Sant’Antimo

Kermesse sulla legalità: un ciclo di incontri mirato a creare sinergia tra scuola, famiglia, amministrazione e forze dell’ordine.

È questa la mission dell’avv. Simona Sessa dirigente del Liceo Laura Bassi di Sant’Antimo.
Da sempre attenta ed al passo con i tempi la preside, con i docenti Andreozzi e Di Maio, ed il comune di Sant’Antimo ha organizzato una serie di appuntamenti imperniando la propria didattica sulla centralità del processo insegnamento-apprendimento.
Giovedì 11 aprile il liceo di Corso dell’Unione Sovietica ha accolto la fanfara dei Carabinieri.

‘Attraverso la musica, lo sport, ed altri ambiti cerchiamo di insegnare mediante induzione indiretta il rispetto delle regole ed il prezioso valore della legalità. È stata una piacevole manifestazione basata sulla partecipazione professionale di comune, docenti e carabinieri’-chiosa il dirigente scolastico Simona Sessa.
Gli uomini dell’Arma si sono esibiti dinnanzi a docenti e studenti. Presenti il colonnello Gaspare Giardelli di Castello di Cisterna, il comandante della Compagnia dei Carabinieri di Giugliano Cap.Andrea Coratza, il comandante della tenenza di Sant’Antimo Daniele Perrotta.

Un pomeriggio intenso reso possibile grazie alla stretta collaborazione tra autorità civili, militari e la preside.

Altro appuntamento  presso il liceo Bassi di Sant’Antimo è previsto per oggi.
Alle ore 17:00 il magistrato Catello Maresca, sostituto procuratore della DDA di Napoli presenterà il suo libro ‘La Mafia è buona’ scritto insieme al giornalista Paolo Chiarello.

Costituzione, cittadinanza e mafie al centro del percorso formativi dei futuri cittadini europei.