Esultanza ‘colorita’, Simeone spiega il perché del suo gesto: “Già l’ho fatto un’altra volta”

Il gesto di Simeone

Ha scatenato polemiche l’esultanza “colorita” con cui Simeone ha celebrato la rete del vantaggio di Gimenez. “Non c’era nessun intento polemico, l’avevo già fatto da giocatore in un Lazio-Bologna. Non è stato un bel gesto e chiedo scusa, ma mi sentivo di farlo. L’ho fatto e comunque era rivolto ai nostri tifosi per festeggiare. Volevo dimostrare che questa squadra ha gli attributi, non a quelli della Juventus che stavano dall’altra parte”.

Il precedente di Simeone

Un gesto che lo stesso Cholo Simeone aveva fatto ai tempi della Lazio (in una partita contro il Bologna) e che ha spiegato così. “Era una gara difficile, sofferta, e i miei hanno giocato una grande partita per tutto il tempo. Oggi abbiamo recuperato giocatori importanti per noi come Koke, Saul e Diego Costa. Abbiamo fatto una partita intelligente, contro una grandissima squadra. Dovevamo cercare di approfittare di ogni situazione.  Abbiamo portato a casa un buon risultato.

Diego Costa volevo metterlo dal 1’ già da giorni e mettere lui e Koke, che non giocavano da tempo, è sintomo di coraggio. Al ritorno sarà durissima, soffriremo. Mi aspetto tanta sofferenza. Io confido nel Var, pensavo aiutasse, ma se qualcuno crede che una persona di 187 centimetri possa cadere così in un’azione di gioco! Contento lui…”.