Nel riquadro Luigi Migliozzi

Un raid armato tra la ‘costola’ dei Moccia di Casoria e gli Scissionisti. C’è anche questo nei verbali di Luigi Migliozzi, ex ras al servizio di Renato Tortora e poi alleato con il ras rivale di San Pietro a Patierno Pietro Iodice ‘Pierino ‘a Siberia’. Migliozzi ha ricostruito dinnanzi ai magistrati della Dda l’organigramma del gruppo Iodice raccontando anche di un episodio avvenuto ad Arzano quando alcuni componenti del suo gruppo furono ‘affrontati’ in strada da elementi contigui agli Amato-Pagano. «Fra il 2017 e ottobre 2018 il gruppo era composto da “Pierino ’a Siberia”, che era il capo, Vincenzo De Pompeis, omissis, Renato Tortora, Enrico Tortora, Pasquale Carrese “’o russ”, io stesso, Giovanni Baratto, Cristiano Scognamiglio, Rosario Garzia. E poi ci stava Emanuele Maugeri “’o nano”, che non prendeva lo stipendio ma che si prestava per qualsiasi cosa».

Il litigio con i melitesi: il racconto dell’ex ras dei Moccia

Riguardo poi l’agguato di Arzano:«Per mezzo di Antonio Felli c’è stato un litigio ad Arzano. Si è appiccicato con certa gente di Melito, erano di Melito questi qua. C’erano Antonio Felli ed Emanuele Maugueri ‘o nano. Si erano litigati qualche giorno prima con gente di Melito e questi poi gli hanno sparato. Hanno sparato ad Emanuele tre o quattro colpi allo stomaco. Arrivammo fuori al bar e anche Emanuele ha sparato. C’ero anche io ma io e Antonio Felli non fummo colpiti».

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.