Il ‘muro azzurro’ di Maradona spostato nello stadio: ci sarà un’area a lui dedicata. L’annuncio del Comune

Maradona, il muro dei ricordi sarà spostato nello stadio

Il muro azzurro fatto di sciarpe, magliette, foto e messaggi per Diego Armando Maradona sarà spostato all’interno dello stadio che presto prenderà il suo nome. “Abbiamo subito individuato e attrezzato un grande locale all’interno dello Stadio per conservare tutte le dimostrazioni di amore per il nostro immenso Diego che tantissima gente ha deposto all’esterno della Curva.” E’ quanto fa sapere l’amministrazione comunale di Napoli attraverso gli assessori al patrimonio Alessandra Clemente, all’ambiente Raffaele del Giudice e allo sport Ciro Borriello che su precisa ed immediata disposizione del Sindaco Luigi de Magistris  stanno seguendo già da ieri questo aspetto legato al tributo della Città per il campione napoletano ed argentino.

“Abbiamo fatto presto, le operazioni sono già partite pochi minuti fa utilizzando le nostre squadre di ASIA e Napoli Servizi che ringraziamo, anche per anticipare la perturbazione in arrivo nelle prossime ore che rovinerebbe molti dei cimeli. Invitiamo tutti coloro che ancora vogliono lasciare dei ricordi ad attendere l’allestimento del locale“ si fa sapere da Palazzo san Giacomo.

Sono migliaia le sciarpe, le magliette e i messaggi che i tifosi azzurri hanno depositato sul “muro azzurro” improvvisato davanti alla curva b. Una dimostrazione spontanea di amore e di affetto per l’idolo argentino che in molti hanno chiesto di non cancellare. Il messaggio, dunque, è stato accolto dall’amministrazione De Magistris che sta provvedendo al recupero dei cimeli e alla disposizione all’interno dello stadio Diego Armando Maradona. E’ una corsa contro il tempo. La protezione civile ha infatti diramato un’allerta meteo di colore giallo. Le intemperie potrebbero danneggiare le migliaia di cimeli depositati all’esterno dello stadio, dunque è tempo di preservarle. Probabilmente, i ricordi saranno deposti in un luogo accessibile per i tifosi, ad eterno ricordo dell’amore che la città ha manifestato per il Pibe in questi giorni di lutto cittadino.