19.8 C
Napoli
sabato, Maggio 18, 2024
PUBBLICITÀ

Ristrutturazione Stadio Maradona, la norma sul project financing può dare una mano al Comune di Napoli e ad Adl

PUBBLICITÀ

Lo stadio Diego Armando Maradona, così com’è al momento, potrebbe non essere tra i 5 impianti che ospiteranno le partite di EURO 2032 in Italia e Turchia. Serviranno, infatti, importanti lavori di ristrutturazione che il Comune ad oggi non può sostenere. Ma c’è un’ipotesi che potrebbe permettere agli investitori privati di ottenere la concessione di un impianto qualora disponibile a finanziare lavori di rifacimento.

La regola spiegata dal ministro dello Sport

È impensabile un Europeo senza Napoli“, ha detto Giovanni Malagò. La soluzione al problema dell’assenza del Maradona di Napoli tra gli impianti dell’Europeo 2032 è stata posta dal ministro dello Sport Abodi: “C’è una norma che è stata ulteriormente migliorata e che prevede l’assegnazione del diritto di superficie al promotore di un’iniziativa di ristrutturazione e di riqualificazione di un interno sportivo, come il Maradona. Se il Calcio Napoli, come sono convinto farà, elaborerà una proposta, si troverà una soluzione con l’amministrazione“.

PUBBLICITÀ

Il ruolo del Napoli e di De Laurentiis

Il caso del Maradona si sposerebbe perfettamente per questa normativa. Il braccio di ferro in atto tra l’amministrazione comunale di Napoli e il presidente Aurelio de Laurentiis sullo stadio Maradona si risolverebbe con questa opzione. Il Comune, che non vuole vendere l’impianto al patron azzurro, cederebbe con un project financing l’impianto a De Laurentiis, che avrebbe così la possibilità di prendere in concessione il Maradona anche per 50 anni e investire nella ristrutturazione.

Di cosa ha bisogno lo stadio Maradona

Servirebbero dai 30 ai 50 milioni per l’adeguamento del Maradona, cifra già investita nel 2018 in occasione delle Universiadi. Importante riqualificazione andrebbe fatta anche all’esterno dell’impianto: andrebbero riviste le infrastrutture urbane, ristoranti e negozi all’esterno, un parcheggio a raggio 1,5km dall’impianto e un villaggio dello sport dotato di gazebo e attrazioni. È necessario che l’impianto venga impiegato dai 33 ai 66 giorni, con almeno 40.000 posti a sedere, impianti Skybox e aria condizionata. Insomma confort assoluto per tifosi e VIP attesi alla competizione europea di nazionali.

Anche le dimensioni dello stadio andranno riviste: a rischio la pista di atletica a favore delle strette regole del dossier UEFA. Lo spettatore del Maradona al sediolino più lontano non deve essere distante più di 190 metri dalla bandierina più lontana e il cerchio di centrocampo non deve distare 90 metri dal posto più lontano. Ci dovranno essere almeno 36 telecamere per immortalare le azioni da tutte le angolazioni possibili, comprese di droni e immagini aeree; necessarie anche panchine lunghe e un adeguamento delle distanze tra linee e fine del manto erboso.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Buone ragioni per comprare un climatizzatore Daikin

Daikin è di certo uno dei brand più affidabili nel settore dei climatizzatori per uso residenziale. Parliamo, infatti, di...

Nella stessa categoria