Tina Cipollari assente a Uomini e Donne, non è in studio a causa del Covid

uomini e donne

Una edizione ricca di novità e colpi di scena. Uomini e Donne da settembre si è totalmente rinnovato nel look e nelle dinamiche interne. In studio  ai cavalieri del trono over che puntano le corteggiatrici dei tronisti. La fusione tra Trono Over e Classico, la possibilità di scambiarsi messaggi per tronisti e corteggiatori. Inoltre la non messa in onda di esterne prive di contenuto: la padrona di casa ha dato una svolta al dating show di Canale 5.

Ultima novità riguarda Tina Cipollari. L’opinionista non è in studio a Uomini e Donne. Da oggi, 2 novembre 2020, andranno in onda le puntate della nuova settimana del dating show di Canale 5 condotto da Maria De Filippi e nella registrazione avvenuta il primo novembre, l’opinionista era assente perché in quarantena. Tina è apparsa in collegamento da casa, via Skype, nel corso del programma perché – come riferisce nelle anticipazioni Il vicolo delle news – è stata a contatto con un positivo al Covid-19 e adesso si trova in quarantena fiduciaria.

Il Covid-19 ha quindi toccato anche la trasmissione di Maria De Filippi, seppur non direttamente.

A Uomini e Donne sono sparite le mascherine trasparenti, svelato il motivo

Anche Uomini e Donne come il resto delle trasmissioni televisive si è adattata alle normative vigenti per contrastare il contagio da Covid-19. Inizialmente il day time di Canale 5 è tornato in studio senza pubblico con i protagonisti dei vari troni con distanze di sicurezza e mascherine trasparenti. Nelle ultime settimane, però, in molti hanno notato che i dispositivi di sicurezza trasparenti sono spariti. Sono tornate quelle tradizionale chirurgiche o di stoffa che funzionano per ridurre la probabilità di contaminazione e trasmissione di virus come il Sars-CoV-2

La motivazione, come si legge sul sito Biccy, sarebbe da attribuirsi al Comitato Tecnico Scientifico che ha condannato l’uso delle mascherine di plastica trasparente. I dispositivi sarebbero non adatti a proteggere dalla diffusione del CoronaVirus. l Cts ha segnalato, mettendo a verbale, che queste mascherine non vanno bene e quindi  ritirate dai vari programmi televisivi.  Per questo motivo nessuna trasmissione televisiva (né Rai, né Mediaset) può mostrarle perché darebbero un messaggio errato al pubblico a casa. Queste mascherine trasparenti sarebbero fondamentali per i non udenti che leggono il labiale, ma in generale non efficaci al contenimento del Covid-19.