20.7 C
Napoli
domenica, Giugno 16, 2024
PUBBLICITÀ

Torna l’allarme IT-Alert a Napoli e in Campania, quando suoneranno i cellulari e i comuni coinvolti

PUBBLICITÀ

Nuovo allarme sui telefoni cellulari dei napoletani. Il 24 gennaio tornano i test per l’IT-alert, il sistema di avviso pubblico in caso di emergenza con cui la popolazione ha già familiarizzato lo scorso 12 settembre. Tra la fine di gennaio e gli inizi di febbraio verranno simulate, in tutta Italia, tre diverse tipologie di emergenza: il collasso di una grande diga, un incidente industriale rilevante e, per la prima volta, un incidente nucleare oltre i confini nazionali.

Torna l’allarme IT-ALERT a Napoli, ecco quando e perché

L’allarme arriverà a Napoli il 24 gennaio e la simulazione riguarderà il settore “Incidente rilevante a stabilimenti industriali soggetti alla Direttiva Seveso, nel territorio compreso in un raggio di 2 km dall’impianto”. Nel caso di specie, sarà simulato un incidente nell’Impianto Garolla.

PUBBLICITÀ

Come nel caso dei precedenti test, chi riceve il messaggio non ha nulla da temere, e non dovrà fare nulla tranne leggere il messaggio che rimanda alla pagina web del sito IT-alert, dove sarà possibile visionare il testo del messaggio reale che i cittadini riceverebbero in caso di allarme per quel determinato rischio. Sulla pagina sarà presente anche il link al questionario, a cui sono invitati a rispondere sia chi ha ricevuto correttamente il messaggio sia chi, pur trovandosi nell’area di test, non ha ricevuto la notifica. È utile ricordare che il sistema di allarme pubblico sarà operativo per le diverse tipologie di rischio solo dopo l’esito positivo della fase di sperimentazione.

In particolare, nella settimana dal 22 al 26 gennaio il messaggio di test arriverà sui cellulari accesi e con connessione telefonica di coloro che si troveranno nelle aree target.

I comuni coinvolti

Se il 24 gennaio sarà coinvolto il comune di Napoli in quanto alla simulazione di un ipotetico incidente dell’impianto Garolla situato nel Porto, il 25 gennaio alle 12 le prove di IT-Alert riguarderanno invece il rischio denominato “collasso grandi dighe”. Nello specifico, dunque, verranno interessati i cittadini a ridosso della Diga di Presenzano, e nello specifico:

  • Per la provincia di Caserta, i comuni di Presenzano, Vairano Patenora, Pratella, Ailano, Raviscanina, Pietravairano, Sant’Angelo d’Alife, Baia e Latina, Alife, Dragoni, Alvignano, Gioia Sannitica, Ruviano, Castel Campagnano, Caiazzo, Piana di Monte Verna, Castel Morrone, Pontelatone, Bellona e Capua.
  • Per la provincia di Benevento, i comuni di Faicchio, Puglianello, Amorosi, Melizzano, Dugenta e Limatola.

 

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Incidente mortale a Villaricca, giovane muore dopo lo scontro tra due scooter

Ancora sangue in strada. Questa volta siamo a Villaricca: questa sera, verso le 23 circa, in seguito ad un...

Nella stessa categoria