18.4 C
Napoli
sabato, Maggio 18, 2024
PUBBLICITÀ

Trema ancora la terra ai Campi Flegrei, scossa di magnitudo 2.6 avvertita dalla popolazione

PUBBLICITÀ

Una scossa di terremoto di magnitudo 2.6 è stata registrata dai sismografi dell’Osservatorio Vesuviano Ingv, alle ore 10:35 di oggi, domenica 21 gennaio 2024, ad una profondità di 3,5 chilometri. La scossa, tra le più forti registrate dall’inizio del 2024, dopo un periodo di relativa tranquillità dei fenomeni sismici, è stata avvertita distintamente dalla popolazione sia nelle zone a ridosso dell’epicentro, che nei quartieri occidentali di Napoli, come Bagnoli e Agnano.

APPROVATO IL PIANO SUL RISCHIO SISMICO AI CAMPI FLEGREI, COSA PREVEDE LA LEGGE

[DAL NOSTRO ARCHIVIO] – È stato ufficialmente approvato il Piano di Comunicazione alla popolazione per affrontare il rischio sismico nei Campi Flegrei, come richiesto dal decreto legge 140 del 12 ottobre. Questo decreto, ora convertito in legge, stabilisce “Misure urgenti di prevenzione del rischio sismico connesso al fenomeno bradisismico nell’area dei Campi Flegrei“.

PUBBLICITÀ

La Regione Campania ha coordinato le attività in stretta collaborazione con il Dipartimento della Protezione Civile. Si è posto l’impegno nella delineazione di un piano che mirasse ad informare la popolazione sui rischi connessi al territorio. Queste iniziative includono incontri periodici con la popolazione, iniziative nelle scuole e un coinvolgimento attivo del Volontariato della protezione civile.

Le novità sull’emergenza dei Campi Flegrei e la creazione di un’App

Una delle novità più rilevanti è l’introduzione di un’app dedicata al servizio del cittadino. Essa fornirà informazioni cruciali sulla sicurezza e istruzioni su come reagire in caso di emergenza. La comunicazione sarà attentamente gestita per assicurare la comprensione del pubblico sui rischi e sulla pianificazione. La segnaletica della protezione civile sarà installata sul territorio, con attenzione particolare alle esigenze delle persone con disabilità.

Il piano straordinario relativo ai Campi Flegrei, finanziato con 55 milioni di euro fino al 2025, si articola in cinque punti chiave. Questi includono uno studio di microzonizzazione sismica di livello tre, un’analisi della vulnerabilità sismica dell’edilizia privata e pubblica, nonché un programma di implementazione del monitoraggio sismico e delle strutture.

È stata posta particolare attenzione alla comunicazione, con un piano coordinato dalla Regione Campania per rafforzare le iniziative nella “zona rossa”. Il coinvolgimento attivo del volontariato e specifiche forme di comunicazione per le persone con disabilità sono parte integrante del quadro strategico. Procedure operative e esercitazioni sono previste per affrontare un’eventuale emergenza.

In questo modo, la regione si impegna a creare una comunicazione istituzionale scientifica e competente, avvalendosi di centri di competenza come Ingv-Ov, Cnr-Igag, Cnr-Irea, Eucentre, Reluis e Plinivs-Lupt. Il coinvolgimento proattivo dei Comuni, sia nella zona rossa che oltre, è parte integrante della strategia per garantire una partecipazione ampia e consapevole e prevenire la gestione di eventuali pericoli per il rischio legato ai Campi Flegrei.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Buone ragioni per comprare un climatizzatore Daikin

Daikin è di certo uno dei brand più affidabili nel settore dei climatizzatori per uso residenziale. Parliamo, infatti, di...

Nella stessa categoria