Tragedia familiare a Qualiano: interrogatorio in carcere per Pasquale De Falco

Sono trascorsi due giorni dal tragico omicidio di via Campana a Qualiano e proprio per oggi, nel carcere di Poggioreale, è previsto il primo, vero, interrogatorio a Pasquale De Falco, il 37enne su cui incombe l’accusa di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo dovrà ricostruire minuto per minuto, in presenza del suo avvocato nominato d’ufficio, tutti gli attimi che hanno preceduto la tragica morte della madre 67enne, Teresa Licciardiello, le fasi dell’omicidio e la conseguente resistenza ai carabinieri accorsi immediatamente sul posto.
Bisognerà attendere poche ore per sapere se De Falco parlerà oppure farà scena muta davanti al Magistrato. Fin dalle prime ore immediatamente successive all’arresto, quando l’uomo è stato portato in caserma, si è mostrato collaborativo e non ha dato segni di nervosismo e si spera che il suo atteggiamento possa essere riproposto anche questo pomeriggio nell’aula degli interrogatori del carcere napoletano dove è detenuto da giovedì sera nel reparto psichiatrico.

De Falco, dalle parole proferite durante le negoziazioni con carabinieri, medici e parenti, viveva un rapporto conflittuale con i genitori che, invece, hanno provato in tutti i modi a rendere normale la vita del loro figlio precipitata nel baratro dopo esperienze negative vissute in passato. L’amore di una madre presente non è bastato a far desistere De Falco dal suo intento omicida. Follia o lucidità: è questo che dovrà dimostrare la magistratura.