Schiaffo alla storia di Giugliano. Un parco con 48 appartamenti, mansarde e piscina al posto dello storico Villaggio Zaccaria

Schiaffo alla storia di Giugliano. Un parco con 48 appartamenti, mansarde e piscine al posto del Villaggio Zaccaria
Schiaffo alla storia di Giugliano. Un parco con 48 appartamenti, mansarde e piscine al posto del Villaggio Zaccaria

Quarantotto appartamenti moderni, con piscina e spazi verdi, al posto di un borgo risalente al XVII secolo, un villaggio storico dove c’era fino a poche ore fa un palazzo con affreschi, una chiesa, una taverna, un pozzo e casette in muratura che furono proprietà del Barone Giovan Battista Orineti che impiantò dei coloni in quella zona con la speranza di accrescere il suo villaggio. Le ruspe nella giornata di ieri hanno iniziato la demolizione di un pezzo di storia di Giugliano, una delle tante masserie e luoghi storici che per anni sono stati abbandonati a se stessi e che ora fanno spazio a nuove speculazioni edilizie.

La storia del Villaggio Zaccaria

Stiamo parlando del Villaggio Zaccaria, situato in via Grotta dell’Olmo tra Varcaturo e Licola, sulla fascia costiera. Hanno destato sdegno e scalpore le foto della demolizione dell’antico casale. “Si trattava di una vera e propria sperimentazione sociale, come quella che ad esempio oggi conosciamo come la Real Colonia di San Leucio/Ferdinandopoli. Per non parlare della Chiesa di San Francesco. La cupola retta da quattro pilastri affrescata con scene sacre, gli stucchi e i decori. Una bellezza architettonica”, scrive su Fb Fely Di Girolamo che proprio a quel villaggio ha dedicato un anno fa la sua tesi di laurea. “Quel borgo stava lì dal XVII secolo. Quel borgo raccontava qualcosa del popolo giuglianese, di noi. Il borgo di San Zaccaria è stato oggetto della mia tesi magistrale in Architettura, ho lavorato insieme ad altre persone per circa un anno alla realizzazione di una ricerca storica incentrata su quella “masseria” che in realtà è stata tutt’altro che una masseria. Quel borgo da ieri non c’è più perché stiamo distruggendo tutto, perché sono infinite le cose da valorizzare che abbiamo ma non facciamo nulla”, scrive su Fb la giovane ragazza.

Il nuovo progetto

Al posto di quel borgo storico verrà costruito un moderno complesso residenziale il cui progetto è stato curato dalla società Open Project (qui il progetto completo). E’ prevista la costruzione di nuovo parco composto da 48 unità abitative tra mansarde e appartamenti con giardino (per i piani rialzati). il parco sarà con servizio di portierato, piscina condominiale e posti auto di proprietà”. Su Fb e siti di agenzie immobiliari sono già in vendita le abitazioni a partire da 128mila euro.

⭕🏗🏡NUOVA COSTRUZIONE🏗🏡⭕GABETTILAGOPATRIA_VARCATURO_LICOLAVarcaturo (nei pressi delle scuole medie) proponiamo un…

Publiée par Gabetti Lago patria Varcaturo Licola sur Mercredi 24 juin 2020

 

L’indignazione

Nulla di illegale nella procedura, la tipologia di intervento è quella del “recupero abitativo di volumi fatiscenti grazie all’applicazione del piano casa legge regionale 19/09 con la demolizione di volumi esistenti e la realizzazione di nuovi edifici moderni e l’ampliamento del 35% del volume preesistente”.

Eppure la demolizione, seppure era nota da tempo, ha creato grande scalpore tra cittadini indignati per la cancellazione di una parte di storia del territorio giuglianese che non tornerà più.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.