18 C
Napoli
mercoledì, Maggio 18, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Vittoria al fotofinish per il Giugliano, Lanusei sconfitto 3-2: promozione sempre più vicina


Giugliano: Baietti, Boccia, C. Poziello, Gomez (46′ Gentile), Ceparano (71′ Zanon), Mazzei (83′ R. Poziello), Gladestony, Abonckelet (46′ De Rosa), Cerone, Scaringella (67′ Ferrari), Kyeremateng. A disposizione: Ammirati, Vivolo, Caiazzo, Emmanouil. Allenatore: Ferraro

Lanusei: Benvenuti, Tozzo, Pischedda (74′ Macri), Di Lollo, Carubini (71′ Gemini), Lazazzera, Gaetani, Manca, Fernandez, Petruccelli, D’Alessandris. A disposizione: Sottoriva, Sakho, Masia, Tomety, Ciotoli. Allenatore: Biagioni

Arbitro: Rispoli di Locri

Marcatori: 7’ Gaetani (L), 14’ Gladestony (G), 44’ Fernandez (L), 78’ rig. Cerone (G), 92’ Kyeremateng (G).

Ammoniti: Di Lollo (L), Cerone (G), Kyeremateng (G).

Recupero: 2’ pt, 8’ st.

Giugliano – Il Giugliano ritrova vittoria e sorriso vincendo in rimonta contro un Lanusei mai domo. E’ stata una gara per i cuori forti. Ha vinto la capolista al termine di una partita tutt’altro che noiosa che ha regalato continue emozioni e ribaltamenti di fronte. I tigrotti due volte in svantaggio, alla fine riescono a vincere e a guadagnare punti sulla Torres fermata in casa dall’Afragolese. Avanti per due volte il Lanusei si è visto prima raggiungere e poi addirittura superare per 3-2. Parte meglio la compagine sarda e il buon avvio viene premiato al 7’ dal gol di Gaetani. Il Giugliano non ci sta e si porta rabbiosamente in avanti. E al 14’ arriva il gol del momentaneo pareggio. Dalla retroguardia c’è un preciso lancio per Gladestony che dal limite dell’area di rigore lascia partire un gran diagonale che bacia il palo prima di depositarsi alle spalle dell’incolpevole Benvenuti. Una volta raggiunti il pari, il Giugliano si riversa in avanti alla ricerca del gol-sorpasso ma la mira di Gladestony e di Abonckelet non è precisa. E così al 44’, a sorpresa, arriva la seconda rete degli ospiti. L’argentino Fernandez approfitta di un errore della difesa gialloblu e batte il portiere Baietti.

Nella ripresa il gioco ostruzionistico degli avversari non favorisce il Giugliano. Ma i tigrotti non si arrendono e continuano ad attaccare. Il pari arriva al 78’: Kyeremateng viene steso in area, per il direttore di gara è calcio di rigore. Dagli undici metri va Cerone che beffa Benvenuti e fa 2-2. In pieno recupero poi  Kyeremateng, su assist di Cerone, ribalta il punteggio con un diagonale vincente che vale tre punti fondamentali per il sogno promozione.

Le Interviste

Al termine del successo per 3-2 contro il Lanusei, il tecnico Ferraro dichiara: “Siamo felici. Questa era una partita fondamentale, strana e scorbutica. Volevamo vincere e l’abbiamo fatto. La squadra, lo dico sin dal primo giorno del ritiro, ha un’anima ben definita. Siamo un gruppo forte, professionisti esemplari. La sconfitta con il Latte Dolce non ci ha fatto passare una Pasqua serena, eravamo arrabbiati, nervosi. Si è visto anche in campo. Siamo riusciti ad andare oltre l’ostacolo, abbiamo messo il cuore al di là di tutto e abbiamo ribaltato il risultato. Continuiamo nel nostro percorso, abbiamo una voglia matta di vincere questo campionato. Dispiace per le critiche sia verso i ragazzi che stanno facendo qualcosa di unico, perché stare in testa dalla prima giornata non è da tutti e per tutti. Riguardo me, ho le spalle larghe, non dormo per questa squadra, lavoro ventiquattro ore al giorno per riuscire a fare il massimo. A volte non si riesce e sono il primo responsabile, ma quando si tocca la persona ci rimango male. Chi mi conosce sa che allenatore e che uomo sono. Adesso stacchiamo un po’ la spina, poi prepareremo la sfida contro il Formia. Vogliamo tornare a vincere in trasferta e chiudere il discorso campionato”.

Subito dopo si è presentato il capitano Ciro Poziello che ha affermato: “Partita dura, complicata. E’ stata messa a dura prova l’identità di questo gruppo e abbiamo risposto presenti. Le critiche sono state eccessive, stiamo andando incontro a qualcosa di unico e forse non ce ne rendiamo conto. Siamo un gruppo forte. Ci tengo tanto a fare i complimenti a Kyeremateng. Tra di noi c’è un rapporto che va oltre il calcio. Meritava questo gol e sono felicissimo per lui”.

Poi si è presentato lo stesso Kyeremateng, l’autore del gol vittoria che ha dichiarato: “Non è stato un anno semplice per me, prima l’infortunio a inizio stagione, poi non sono stato al top della condizione. Non ho reso per quelle che erano le aspettative della società e dei miei compagni. Questo gol oggi è stata una liberazione, sono davvero felice. Ringrazio la mia famiglia che mi è sempre stata vicino, un pensiero particolare per Ciro Poziello, come ha sottolineato stesso lui il nostro rapporto va oltre il campo, mi è stato vicino e mi ha aiutato molto. Ora è tempo di vincere questo campionato”.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Torna la paura a Soccavo, 2 colpi di pistola esplosi contro il cognato del boss

Antonio Ernano è stato ferito in via Vicinale Palazziello nel quartiere Soccavo. Dopo l'agguato la vittima ha raggiunto autonomamente...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria