GIUGLIANO, NUOVA DELUSIONE IN CASA: PARI SENZA RETI CON LA VITERBESE

La squadra

E` andata di nuovo buca, come capita ormai da cinque mesi a questa parte. In casa il Giugliano proprio non sa piu` vincere. Appare lontanissimo quel successo, pur striminzito, ottenuto sul Rieti per 1-0. Altri tempi, altri chiari di luna. Stavolta c`e` da mettere ancora un po` di fieno in cascina per garantirsi la permanenza in categoria, ed il punticino strappato al Viterbo in fin dei conti non e` da buttare via. La partita di ieri dice che le occasioni-gol complessive si contano sulle dita di una mano, e sostanzialmente lo 0-0 appare il risultato che meglio rispecchia l`andamento della gara stessa. Un incontro che per Dellisanti sembrava quello della svolta, visto il recupero di Di Rocco e Cejas. Ma cosi` non e` stato. Bene impostata la Viterbese di Chiappini, ha chiuso ogni spazio ai partenopei, sfiorando anche inizialmente, esattamente al 20’, il gol del vantaggio con Venturini che, solo soletto in mezzo all’aera di rigore locale, sparava alto. Il Giugliano ha tentato di affondare sulla sinistra, sull’asse Vives – Ciotola, e da quella fascia ha messo in centro area laziale palloni pericolosi per la difesa avversaria. A livello di occasioni da rete da segnalare le due di Ciotola tra il 26’ ed il 30’, con le due conclusioni la prima fuori di poco, l’altra dalla distanza superbamente respinta dall’estremo avversario Fimiani. Nella ripresa i padroni di casa sono riusciti subito a rendersi pericolosi con Coquin, costringendo ancora Fimiani a superarsi, appunto sul tiro del colored francese, scagliato dall`area di rigore. La risposta della Viterbese e` arrivata al 63`, ma il neoentrato Marano ha sprecato una facile occasione a tu per tu con Gragnaniello, chiamato ad un intervento che ha salvato il risultato. Poi piu` nulla, sino al triplice fischio finale dell’ arbitro di oggi, un arbitro in “gonnella”, la Sig. ra De Toni.