18.5 C
Napoli
lunedì, Maggio 23, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

SANT’ANTIMO: SIMULA IL RAPIMENTO DEI FIGLI, IN MANETTE STUCCATORE


Voleva fare un dispetto alla moglie. Si è così inventato il furto della sua auto a bordo della quale c’erano i suoi due bambini ed un nipotino. Ma nel giro di qualche ora e’ stato scoperto che era
solo una messa in scena: voleva dare una lezione a sua moglie,
dalla quale era separato di fatto da qualche tempo. L’uomo,
C.D.P, 30 anni, stuccatore, e’ stato arrestato in serata con l’accusa di
abbandono di minori, lesioni e simulazione di reato.
Il fatto e’ accaduto nel pomeriggio di ieri a Sant’Antimo. Poco prima delle 15 l’uomo si
e’ recato dalla moglie, che si era stabilita a casa di alcuni
parenti, e ha chiesto di poter portare i suoi due bambini di 7 e
5 anni in giro, dicendo che li avrebbe riaccompagnati dopo aver
offerto loro un gelato. Ai due bambini si e’ aggiunto anche un
nipotino della donna, anch’egli di 7 anni.
I tre minori e l’uomo sono saliti a bordo dell’auto e si sono
diretti nel centro cittadino di Sant’Antimo per quella che
doveva essere una tranquilla passeggiata. L’uomo ha posteggiato
l’auto in un vicoletto, ha acquistato in un bar dei gelati che
poi ha offerto ai bambini.
Poi ha lasciato nuovamente la macchina, e’ tornato nel bar,
ha acquistato altri gelati e si e’ recato a piedi a casa della
moglie sostenendo in maniera concitata che uno sconosciuto si
era impossessato della macchina con i tre bambini mentre egli
era nel bar. L’uomo, accompagnato dalla moglie, si e’ recato
alla locale tenenza dei carabinieri dove ha raccontato quanto
aveva riferito poco prima alla donna. Carabinieri e polizia
hanno avviato le ricerche in tutta la zona e pochi minuti dopo,
non lontano dal bar, una pattuglia del commissariato di polizia
di Frattamaggiore ha trovato l’auto con i tre bambini a bordo. I
tre minori sono stati portati all’ospedale di Frattaminore: i
medici hanno riscontrato che stanno in buone condizioni anche se
sono evidentemente spaventati per l’accaduto. Si riprenderanno
nel giro di pochi giorni.
A insospettire carabinieri e polizia e’ stato il fatto che
l’uomo era in possesso di due chiavi dell’auto: sia quella di
riserva sia quella che doveva essere nel quadro di accensione.
Alla fine gli investigatori hanno accertato come sono andati i
fatti arrestando l’uomo che ora dovra’ rispondere delle accuse
di abbandono di minori, simulazioni di reato e di lesioni,
perche’ tre bambini sono apparsi visibilmente spaventati.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Il covid allenta la presa in Campania, calano i ricoveri in ospedale

Sono 2080 i cittadini campani risultati positivi al covid nelle ultime 24 dopo i 17540 test eseguiti:  12879 antigenici...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria