24.8 C
Napoli
lunedì, Maggio 16, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

MUGNANO: UNA SQUILLO NELLA GANG DEI RAPINATORI, TRE FINISCONO IN MANETTE


Lei si fingeva prostituta per adescare le vittime, i due complici (tra cui l’ex fidanzato) «ripulivano» i clienti di soldi ed auto. Il terzetto di pregiudicati è finito in manette ieri mattina: i carabinieri della compagnia di Giugliano e quelli della tenenza di Sant’Antimo hanno arrestato, in flagranza, Sara Carraturo (27 anni) e l’ex partner Vincenzo Mogavero (31 anni), entrambi originari di Pontecagnano nel Salernitano, e Antonio Bencivenga (28 anni) di Frattamaggiore.

Ieri mattina, intorno alle 4, la finta prostituta è stata avvicinata da un 22enne di Casoria (a bordo di una Y10) lungo la circumvallazione esterna di Mugnano. La donna, dopo aver concordato il costo della prestazione, ha condotto il cliente in una strada isolata. Qui, mentre la Carraturo si spogliava, due uomini si sono avvicinati all’auto e hanno obbligato il 22enne a scendere dal veicolo e a consegnare tutto quello che aveva. Il giovane, anziché obbedire, è riuscito a scappare a piedi e a dare l’allarme con il cellulare. I carabinieri del nucleo operativo hanno raggiunto il luogo della rapina in pochi secondi. Dopo un breve giro di perlustrazione, i due salernitani sono stati individuati: per non destare sospetti, alla vista della pattuglia hanno preso a baciarsi su una panchina. Arrestato anche il terzo complice: era nascosto dietro un cespuglio. Recuperata e restituita la Y10.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Gioia a Napoli, Antonio ritrovato sulla spiaggia di Formia

Ritrovato stamane Antonio Barbato, il 55enne scomparso sabato mattina. L'uomo, residente nella zona di Chiaiano, era arrivato in treno...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria