Gran Premio Lotteria di Agnano, il ‘nuovo’ Varenne è napoletano: sconfitti due cavalli francesi

Ha vinto di fronte a 20mila spettatori, sconfiggendo i 2 cavalli francesi dati per favoriti in partenza e stabilendo il nuovo record della finale con 1’10”5 al chilometro. Un successo strabiliante quello riscosso dall’indigeno Timone Ek che ha tagliato per primo il traguardo del 68° Gran Premio Lotteria di Agnano. Festa doppia all’ippodromo visto che il sauro è di proprietà di Luigi Lettieri, imprenditore di Boscotrecase. Timone Ek non ha vinto, ha stravinto con il sulky il ”Cannibale” Enrico Bellei (alla sua terza vittoria nel Lotteria dopo Westgate Crown nel 1997 e Legendary Lover K nel 2004). Il cavallo campano ha dominato la sua batteria e si è presentato in finale dove ha trovato i due temibili cavalli tra francesi, il campionissimo Timoko e Un Mec d’Heripre’. Il primo non è riuscito a reggere il passo forsennato del secondo, scattato in testa con una partenza fulminante. Gli ultimi 300 metri Bellei ha sposato dalla corda e dato fondo a tutte le energie di Timone che, approfittando anche del calo di Un Mec d’Heripre’, l’ha sorpassato a pochi metri dall’arrivo. Al momento del sorpasso, dagli spalti si è levato un boato che non si sentiva dai tempi di Varenne. Terzo posto per un altro cavallo campano, Tesoro degli Dei.