19.3 C
Napoli
lunedì, Maggio 23, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

AGGREDIRONO TURISTA STATUNITENSE, DUE RAPINATORI INCASTRATI DALL’IDENTIKIT


Sono stati riconosciuti grazie all’identikit e all’attività di intelligence avviata dai carabinieri della compagnia di Giugliano. In manette sono finiti due rapinatori che una settimana fa aggredirono e rapinarono una turista statunitense. Fortunato Aprile, 28 anni, e Luca Orlando, 22 anni, entrambi residenti a Villaricca e già noti alle forze dell’ordine

sono stati sottoposti a fermo perché fortemente indiziati del delitto di rapina aggravata

in concorso. Secondo la ricostruzione degli investigatori della compagnia dei carabinieri

di Giugliano lo scorso 29 luglio, a Giugliano in via San Nullo, con il volto scoperto

ed armati di pistola, bloccavano, dopo averla pedinata, una cittadina statunitense di 35

anni. I due l’affiancarono mentre era a bordo della sua auto, una Toyota Yaris. Le puntarono

contro l’arma e le intimarono di consegnare loro le chiavi. Ma la reazione della vittima

del colpo fu inaspettata, la donna cominciò ad urlare ed a chiedere aiuto. Questo mise

in allarme i due giovani che, a quel punto, rischiavano seriamente di essere sorpresi

dalle forze dell’ordine. Nella zona, infatti, vi erano diverse persone che hanno assistito

alla scena. Quindi rinunciarono a portare via l’auto alla donna, ma, per non restare a bocca

asciutta, l’aggredirono comunque strappandole i gioielli che indossava e la borsa che

era poggiata sul sediolino del passeggero. La poveretta terrorizzata fu soccorsa immediatamente

da alcuni passanti che chiamarono i carabinieri. I militari avviarono subito le indagini

chiedendo alla donna di aiutarli a ricostruire un identikit dei due rapinatori che

l’avevano assaltata. Furono interrogati alcuni testimoni che diedero la possibilità di perfezionare

le descrizioni dei due. Le indagini da parte dei carabinieri con l’aiuto anche di

numerose testimonianze permettevano di individuare Orlando e Aprile che, dopo un confronto

all’americana, venivano riconosciuti anche dalla vittima della rapina. I due sono

stati tradotti alla casa circondariale di Poggioreale.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Il covid allenta la presa in Campania, calano i ricoveri in ospedale

Sono 2080 i cittadini campani risultati positivi al covid nelle ultime 24 dopo i 17540 test eseguiti:  12879 antigenici...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria