22 C
Napoli
venerdì, Maggio 20, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

RESTI UMANI NEL CEMENTO? NO, OSSA DI MAIALE. FALSO ALLARME A GIUGLIANO


Ossa di maiale scambiate per resti umani. E’ successo ieri mattina a Giugliano, nei pressi della discarica di Tre Ponti Parete, dove nel giro di pochi minuti sono arrivate squadre speciali, forze dell’ordine e vigili del fuoco. Tutto per una carcassa di suino, probabilmente malato, che dopo l’abbattimento è stata occultata dai proprietari sotto una colata di cemento per risparmiare i circa duecento euro che occorrono per smaltirla e per non incorrere nei controlli sanitari cui sarebbero stati sottoposti se avessero denunciato il caso. Una trovata che ha messo in allarme decine di investigatori in una zona, quella al confine tra il Napoletano e il Casertano, dove i cimiteri della camorra non sono rari. E dove, anche a diversi anni di distanza, sono stati recuperati i resti di alcune vittime della lupara bianca. L’ultimo episodio risale a qualche mese fa, quando i collaboratori di giustizia Raffaele Ferrara e Luigi Diana permisero di ritrovare, nelle campagne di Giugliano, le spoglie di Salvatore Vitale, elemento di primo piano del cartello Casalesi-Ferrara che fu ammazzato nel 1989 per ordine del clan. Ed è per questo che quando ieri mattina è arrivata la segnalazione di alcuni operai del Comune, che erano in zona per dei lavori, i carabinieri della compagnia di Giugliano hanno attivato la procedura d’urgenza: le ossa che affioravano da uno sversatoio abusivo lungo la strada alberata che conduce alla vecchia discarica consortile e la scoperta di uno strato di cemento hanno fatto pensare ad un cimitero della mala. Un’ipotesi scartata, di lì a poche ore, grazie all’analisi delle dimensioni delle ossa e ai controlli di laboratorio.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Attività eruttiva dell’Etna, scatta l’allerta gialla

Attività eruttiva dell'Etna, scatta l'allerta gialla. Dalle valutazioni emerse durante la riunione del 20 maggio 2022 con i Centri...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria