26 C
Napoli
venerdì, Maggio 27, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

FAMIGLIA DI TEDESCHI DERUBATA A GIUGLIANO, IL CAMPER ERA NEL CAMPO ROM


Su quel camper avevano girato mezza Europa. Ma giunti nel Napoletano hanno dovuto fare i conti con un imprevisto davvero spiacevole: il furto della loro casa su quattro ruote. A bordo c’era tutto l’occorrente per trascorrere una vacanza serena nei camping attrezzati: viveri, indumenti, soldi, biciclette. Una vera e propria casa mobile, su cui una famiglia tedesca aveva puntato tutti i propri risparmi. Ed è per questo, forse, che quando è arrivata la richiesta d’aiuto al 112, l’operatore ha faticato non poco per rassicurare il capofamiglia che era dall’altra parte del telefono. Piangeva, l’uomo. E solo dopo qualche minuto è riuscito a spiegare cos’era realmente accaduto: un gruppo di ladri, slavi probabilmente, si era impossessato del camper parcheggiato all’esterno di un supermercato di via San Francesco a Patria dove i componenti della famiglia (padre, madre e tre figli) si erano fermati per alcuni acquisti. I carabinieri della compagnia di Giugliano, diretti dal capitano Gaetano de Biase e dal tenente Vincenzo Massimiliano Russo, non hanno perso tempo e nel giro di mezz’ora hanno recuperato la refurtiva: l’automezzo era finito nel campo rom di Giugliano dove stava per essere smantellato. Un donna bosniaca di 29 anni, Ramjana Bajramovic, è stata arrestata per ricettazione, altre tre persone che pure stavano armeggiando attorno al camper sono invece riuscite a fuggire. Increduli i turisti tedeschi che hanno riavuto indietro l’automezzo (50mila euro il valore di mercato) e che già pensavano di dover rinunciare alle proprie vacanze.


UF – IL MATTINO 17 AGOSTO 2006

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Ras ucciso per un sospetto, ergastolo confermato per gli Abete-Abbinante

Un sospetto. Un semplice sospetto. Bastava poco per morire nella Secondigliano dilaniata dalle faide di camorra. E’ questo l’incipit...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria