19.3 C
Napoli
lunedì, Maggio 23, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

TENTANO DI VIOLENTARE UNA BIMBA DI DODICI ANNI, FERMATI DUE MINORENNI


Due minorenni sono stati fermati dai carabinieri nell’isola d’Ischia per abusi sessuali su una coetanea. I ragazzi, uno di 15 e l’altro di 14 anni, il primo garzone e l’altro studente, risiedono nei quartieri Spagnoli e nel rione Sanita’ di Napoli e non hanno precedenti di alcun tipo. L’altra sera nei pressi della chiesa del Soccorso hanno adocchiato una ragazza di 14 anni, studentessa, del comune di Marano, e l’hanno costretta a seguirli su una vicina scogliera dove, dopo averla ripetutamente palpeggiata, avrebbero tentato di usarle violenza. La giovane e’ riuscita a divincolarsi e a tornare a casa, dove ha raccontato tutto ai genitori, che, poi, hanno sporto denuncia. I due aggressori sono stati identificati, fermati e poi riaffidati ai genitori. Adesso sono denunciati per tentata violenza sessuale. L’accaduto è stato sminuito dal sindaco di Forio d’Ischia, Franco Regine. ”L’episodio va certamente stigmatizzato e condannato ma e’ sostanzialmente una ragazzata”. ”Noi – aggiunge Regine – piu’ che garantire un massiccio controllo delle forze dell’ordine per il controllo del territorio non possiamo fare. Finora la sinergia della forze dell’ ordine ha dato i suoi frutti perche’ Forio che ha fatto il pieno, cosi’ com’e’ gremita di turisti, ma non ha registrato sinora un solo caso di cronaca nera. Le cronache cittadine dimostrano che e’ venuta meno l’educazione nei minori e la scuola, la Chiesa, dovrebbero fare la loro parte. L’episodio di oggi non fa che confermarci che i maggiori problemi nel paese li danno i ragazzi che danno fastidio alla gente. Noi – conclude – non possiamo far altro che intensificare la vigilanza, i controlli e l’azione di prevenzione nel Paese”. Il fatto di ieri ha riportato alla memoria quanto avvenne sempre ad agosto, tre anni fa, quando si verifico’ un grave fatto di violenza sessuale di gruppo ad opera di minorenni a Barano, sempre sull’isola d’Ischia. Furono in quattro a bloccare un loro coetaneo ed a violentarlo. Tutti e quattro erano minorenni, due non imputabili perche’ con meno di 14 anni. I due minori imputabili vennero arrestati e dopo un periodo di detenzione a Nisida tornarono alle loro abitazioni. La vicenda giudiziaria non e’ ancora conclusa in quanto all’udienza preliminare il gip li ha messi alla prova e tra due anni ci sara’ l’udienza per verificare se cio’ ha dato esito positivo.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Il covid allenta la presa in Campania, calano i ricoveri in ospedale

Sono 2080 i cittadini campani risultati positivi al covid nelle ultime 24 dopo i 17540 test eseguiti:  12879 antigenici...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria