22 C
Napoli
venerdì, Maggio 20, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

MARIO MAURIELLO: «L’ASL NAPOLI 2 DISCRIMINA I CITTADINI DI MELITO»


Lo riferisce Mario Mauriello, consigliere provinciale dei Verdi e responsabile sanita’ Campania per il partito del “Sole che ride”.
Non è più tollerabile che una cittadina di ormai 40 mila abitanti, cresciuta a dismisura nell’ultimo decennio, sia fanalino di coda riguardo la possibilità di erogare servizi sanitari nell’ambito del distretto 62 dell’ASL NA2.
“Non si capisce perché”, afferma Mario Mauriello non si riesca a dare una sede dignitosa al presidio sanitario distrettuale di Melito considerato le gravi carenze che tuttora si riscontrano nella struttura situata in via Roma (struttura presa in fitto dallo stesso Comune). Carenze che vanno dalla presenza di barriere architettoniche, da spazi angusti e insufficienti per i servizi che il presidio comunque eroga, dalla mancanza di elementari norme di sicurezza e dall’assenza totale di aree di parcheggio.”
“Tutto cio, continua Mauriello, arreca gravi disagi ai numerosi utenti che affollano quotidianamente il presidio e agli operatori sanitari che, pur attraverso mille difficolta’, lavorano con grande abnegazione. Eppure più volte i problemi sono stati rappresentati nelle sedi opportune sia dal personale che da esponenti politici del locale consiglio comunale come testimonia una lettera circostanziata del 25 luglio dello scorso anno del Consigliere Verde Caiazza. Quando sembrava che qualcosa stesse per cambiare, inspiegabilmente tutto rimane bloccato. ”Mi affido al buon senso di chi ha responsabilità nella gestione della ASL convinto che tutti gli sforzi devono essere messi in essere quando in ballo c’è la salute dei cittadini“ conclude Mario Mauriello.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Attività eruttiva dell’Etna, scatta l’allerta gialla

Attività eruttiva dell'Etna, scatta l'allerta gialla. Dalle valutazioni emerse durante la riunione del 20 maggio 2022 con i Centri...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria