20.1 C
Napoli
mercoledì, Maggio 18, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

CALCIO. SERIE B: IL NAPOLI SCONFITTO DALL’ALBINOLEFFE: PROVA DELUDENTE


Per la nona giornata del campionato cadetto il Napoli, allo stadio Atleti Azzurri d’ Italia di Bergamo, incontra l’Albinoleffe. La squadra di Emiliano Mondonico, dopo l’esaltante vittoria di Verona ha il morale alle stelle, ma deve rinunciare allo squalificato Ferrari, rimpiazzato da Cellini e affiancato dalla punta brasiliana Joelson,fratello di Inacio Pià.Nello schieramento azzurro (per l’occasione in maglia rossa),Edy Reya si affida ancora al nuovo modulo tattico con il rientro di capitan Montervino a centrocampo, Bogliacino trequartista al posto di De Zerbi che si accomoda in panchina. Si parte ed il Napoli corre subito un brivido,al quinto la punizione di Dal Canto che da venti metri fa la barba al palo,con Iezzo immobile. E’ l’Albinoleffe a prendere l’iniziatinva e la velocità dei suoi attaccanti mette in seria difficoltà la difesa ospite,allora Reya striglia i suoi e il Napoli prova a riorganizzarsi, al ventunesimo Calaiò salta l’uomo e crossa dalla sinistra per l’accorrente Bucchi che di testa a botta sicura manda a lato. Passano nove minuti e il Napoli ha un’altra occasione ma l’incornata di Calaiò su calcio d’angolo di Dalla Bona non impensierisce Acerbis.La gara non è affatto divertente e i ritmi sono bassi, il Napoli fraseggia bene a centrocampo ma la manovra partenopea è troppo lenta e non trova sbocchi;ma proprio quando la prima frazione di gioco si avvia verso un malinconico zero a zero, l’Albinoleffe va in vantaggio: Garics commette un ingenuità colossale atterrando Cellino da dietro in area di rigore, l’arbitro indica il dischetto e la stessa punta, ex Perugia, trasforma. Nella ripresa Reya cambia le sue carte e inserisce De Zerbi per Bogliacino, il Napoli prova l’assalto, ma l’offensiva azzurra è davvero sterile e non produce granché; difatti la difesa azzurro-blu dell’Albinoleffe è impeccabile e riesce a sventare tutte le minacce partenopee provenienti prevalentemente dalle corsie esterne anche se di occasioni da gol vere e proprie non se ne vedono, l’Albinoleffe è sempre pronto a ripartire in contropiede,al cinquantasettesimo i padroni di casa si fanno pericolosi con una punizione di Joelson, ma Iezzo fa buona guardia, poi al settantaseiesimo ci prova Bonazzi con una botta da fuori e ancora il numero uno azzurro ci mette una pezza. Il Napoli prova a ripartire ancora a testa bassa, ma i continui cross di Trotta e compagni non impensieriscono il team bergamasco che nel finale rimane in dieci per l’espulsione di Innocenti autore di una entrata killer su Pià, nei cinque minuti di recupero il Napoli non crea più nulla e incassa la seconda sconfitta stagionale dopo quella di Piacenza.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Marano. Contributi Covid, sequestro da 245mila euro al figlio di un ras del clan Polverino

Beni immobili e mobili, tra cui denaro contante, oggetti d'oro, orologi di pregio, Rolex, penne e monete d'oro, effetti...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria