Tavecchio si è dimesso. Ma il calcio italiano verrà veramente rifondato?

- Pubblicità -

Carlo Tavecchio si è dimesso, l’ormai ex presidente della Federcalcio ha ufficializzato le sue dimissioni. La notizia era già nell’aria da ieri ma adesso è ufficiale, parte adesso il toto-sostituto del discusso e mai amato Tavecchio. La decisione dell’ex numero uno del calcio italiano arriva con colpevole ritardo ma era l’inevitabile conseguenza di un ‘disastro’ sportivo senza precedenti. Ora però bisognerà ripartire da un nome giovane e con idee nuove perché ripartire da nomi già triti e ritriti sarebbe davvero una cosa inutile e soprattutto all’italiana. Il calcio italiano si trova adesso di fronte ad un bivio importante, o si riparte con un presidente giovane e “rivoluzionario” nelle idee per tornare

- Pubblicità -

tra le grandi d’Europa e del Mondo oppure si eleggerà il solito “protetto” che vorrà cambiare senza cambiare portando l’intero movimento in un “pantano” da cui sarà davvero complicato uscire.

- Pubblicità -