La Napoli che ci crede: sold out il settore ospiti del Feyenoord Stadion

L’operazione qualificazione non è di quelle semplici. Come dichiarato anche da Mister Maurizio Sarri, «la qualificazione non dipende solo dal Napoli». Nonostante Pep Guardiola abbia dichiarato che «il miglior modo per prepararsi alla super sfida al Manchester United», è comprensibile un parziale turn over nell’ultimo turno del girone f di Champions League, in trasferta in casa dello Shakhtar. Gli eccessivi malumori diffusisi a macchia d’olio dopo la cocente sconfitta casalinga contro la Juventus, sembrano aver spento parzialmente gli entusiasmi della piazza partenopea. La vittoria dell’Inter e il conseguente sorpasso in classifica, unitamente alle preoccupazioni sulle condizioni fisiche di Lorenzo Insigne, non hanno fatto altro che peggiorare le cose. Eppure, e per fortuna, c’è chi non ci pensa nemmeno ad abbandonare la squadra in quello che sembra essere il momento più difficile degli ultimi 6 mesi.

Sono circa 1100 – su 1200 totali – i biglietti venduti per il settore ospiti del Feijenoord Stadion per la sfida di domani sera. Non è difficile pensare che anche gli ultimi cento biglietti (circa) andranno a ruba nelle ultime 24 ore che ci separano dal fischio d’inizio. È la risposta più eloquente che la Napoli che

ci crede potesse dare all’altra Napoli, quella che si è lasciata sopraffare da un assurdo pessimismo cosmico. Come sempre, sarà fondamentale il sostegno dei 1200 partenopei a seguito, in uno stadio che si preannuncia caldissimo, nonostante la classifica del Feyenoord dica “zero punti” all’attivo. Certo, servirà una prestazione convincente per mantenere viva la speranza, con un orecchio alla radiolina in attesa di buone nuove dall’Ucraina. Ciò che ci si chiede ancora oggi, dopo tre giorni di critiche eccessive e conclusioni fatte di pancia più che di testa, è come sia possibile reagire in questo modo dopo la prima sconfitta in campionato, arrivata dopo dieci mesi circa dall’ultima volta. Sarebbe interessante chiedere ai 1200 di Rotterdam cosa ne pensino a riguardo.