Padre e figlio arrestati nel Napoletano, hanno accoltellato e preso a mazzate un familiare

Tentato omicidio Acerra
Immagine di repertorio

Tentato omicidio questa notte ad Acerra. Gli agenti del locale commissariato, in seguito ad una segnalazione, sono intervenuti presso la clinica Villa dei Fiori. Lì, hanno trovato un uomo accoltellato. Identificata la vittima, questa ha riferito loro di essere stata accoltellata da alcuni suoi congiunti. I poliziotti hanno individuato l’aggressore in un uomo che, con uno dei figli, aveva più volte sferrato fendenti alla schiena della vittima mentre l’altro figlio aveva partecipato all’aggressione impugnando una mazza da baseball. Gli agenti hanno arrestato padre e figlio, acerrani di 58 e 33 anni, per tentato omicidio. L’altro figlio invece, un 32enne, è stato denunciato per lo stesso reato.

Tentato omicidio ad Acerra, episodio simile poche settimane fa (ARTICOLO 14/06/2020)

Prima la lite furiosa, poi il ritrovamento nella stessa clinica, dove la colluttazione è continuata e si è passati dalle mani alle coltellate. I fatti si sono registrati nella clinica Villa dei Fiori ad Acerra, dove i carabinieri hanno arrestato un uomo di 46 anni del posto, Pasquale De Filippo. Stando alla ricostruzione dei militari, l’uomo arrestato ha affrontato e aggredito insieme al padre Pasquale Crimaldi, 41 anni, Carlo Crimaldi e Vincenzo Espotito. Proprio il primo ha avuto la peggio. Per quest’ultimo è scattato il trasporto in codice rosso all’ospedale Cardarelli, dove è attualmente in pericolo di vita. La vittima ha riportato ferite da taglio al torace.

Tornando alla cronaca di oggi, padre e figlio di Acerra sono stati accusati di tentato omicidio.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.