Love story proibita con un pregiudicato, l’amante picchiata e rapinata a Torre Annunziata

Donna picchiata e rapinata in strada per una relazione proibita

Picchiata e rapinata per una relazione sentimentale sbagliata. I carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 7 persone. Sono dunque ritenute responsabili di una rapina e di un pestaggio ai danni di una donna 45enne, per una relazione extraconiugale da lei intrattenuta con un noto pregiudicato. Sei dei sette arrestati sono familiari, tutti di Torre Annunziata. Sono la moglie dell’uomo, 4 figlie e 1 figlio. Si tratta di Nappi Vittorio, Iovene Salvatore, De Simone Anna, Iovene Patrizia, Iovene Annunziata, Iovene Miriana e Iovene Valeria.

Le indagini

Nei confronti di Nappi Vittorio ed Izzo Salvatore, di Torre Annunziata, il provvedimento restrittivo è stato emesso per rapina e lesioni aggravate. A carico delle donne invece l’ordinanza cautelare è stata adottata in quanto concorrenti nei reati di detenzione e porto illegali di arma da fuoco.

La rapina e il pestaggio a Torre Annunziata 

L’attività investigativa ha tratto origine dalla denuncia di una donna dopo aver subito una rapina da parte di due giovani a Torre Annunziata. Le indagini permettevano di accertare l’identità dei due soggetti. Individuate anche 5 donne, tutte dello stesso nucleo familiare. Queste si recarono dalla vittima armate di pistola, per aggredirla e minacciarla. I reati in contestazione si collocavano nel solco di una escalation di violenze fisiche e verbali che la persona offesa aveva subito per questioni di carattere sentimentale.L’attività investigativa ha tratto origine dalla denuncia di una donna dopo aver subito una rapina da parte di due giovani a Torre Annunziata. Le indagini permettevano di accertare l’identità dei due soggetti. Individuate anche 5 donne, tutte dello stesso nucleo familiare. Queste si recarono dalla vittima armate di pistola, per aggredirla e minacciarla

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook