Quando si tratta di acquistare un immobile, è fondamentale saper stimare correttamente il suo valore, al fine di poter eseguire una buona trattativa e di non pagare troppo.

Sono ancora tante le persone che vedono l’esperienza di acquisto o di affitto di un’abitazione come un percorso ricco di interrogativi e dubbi legati al giusto prezzo della casa.

Solitamente, la stima viene eseguita da agenti immobiliari abilitati o professionisti in materia, che conoscono tutti i valori per calcolare il valore di mercato di un immobile. Determinare il valore di una casa, infatti, non è un’operazione semplice e bisogna stare attenti a numerosi fattori che elencheremo in questo articolo.

Appartamenti in vendita a Napoli: valori e coefficienti per il calcolo del valore di un immobile

Il valore di mercato di un immobile non deve essere confuso con il valore catastale dell’immobile, un elemento che, a sua volta, è molto utile durante l’acquisto di una casa perché svolge una funzione di base nel calcolo delle imposte di registro, ipotecarie e catastale.

Il valore di mercato rappresenta l’importo stimato al quale l’abitazione viene venduta in data di valutazione tra l’acquirente e il venditore. si tratta di un valore che si esprime in funzione delle caratteristiche tecniche ed economiche dell’immobile. Scopri i migliori appartamenti in vendita a Napoli e il loro valore di mercato.

In primo luogo bisogna calcolare la superficie commerciale dell’immobile, sommando le superfici coperte calpestabili e tutte le superfici scoperte, quali terrazzi, giardini e balconi. Le superfici vanno poi sommate tenendo conto di una serie di coefficienti, che variano in base alle condizioni di interni ed esterni dell’immobile. Ad esempio: la superficie calpestabile va calcolata al 100%, mentre le superfici scoperte come i balconi si calcolano al 25%.

Calcolare il valore al metro quadro dell’immobile

Per gli appartamenti in vendita a Modena, come nelle altre città, bisogna calcolare anche il valore al metro quadro, tenendo conto di una serie di coefficienti.

Bisogna considerare l’ubicazione dell’immobile, se in città o in campagna, il quartiere e le condizioni interne ed esterne dell’immobile. In questo caso, è possibile far riferimento alle quotazioni OMI, ovvero dei dati offerti dall’Agenzia delle Entrate suddivisi per ogni zona territoriale delimitata omogenea di ciascun Comune, per un intervallo minimo e massimo per unità di superficie in euro al mq, per i valori di mercato e locazione, infine in base alla tipologia di immobiliare a al suo stato di conservazione.

I coefficienti si suddividono in:

  • Coefficienti di merito, da aggiungere alla superficie ed alla quotazione al metro quadrato.
  • Coefficienti in base al piano, ovvero valori di superficie al mq che variano in base al piano in cui è ubicato l’immobile e alla presenza o meno dell’ascensore;
  • Coefficiente in base allo stato e all’età dell’immobile.

Dopo aver calcolato tutti i valori necessari è possibile ottenere il valore complessivo dell’immobile. Il calcolo appare abbastanza intuitivo ma, in realtà, non sempre si conoscono tutti i valori e coefficienti adatti per eseguire il calcolo. Per questo motivo, si fa sempre riferimento ad esperti immobiliari che stabiliscono il giusto prezzo di un immobile.

Prima di acquistare una casa, è consigliato far valutare il valore di mercato da diversi esperti per capire il vero valore dell’immobile e fare la scelta più adatta alla proprie esigenze.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.