Arriva la risposta dello Stato dopo le coltellate al Vomero: controlli dei carabinieri

Imponente schieramento di forze questa sera al Vomero da parte dei carabinieri della locale Compagnia diretta dal maggiore Luca Mercadante e della Polizia Municipale. Gli uomini della Benemerita e i caschi bianchi hanno effettuato controlli a tappeto in strada sia nell’area di accesso ai veicoli che quella pedonale del quartiere collinare al fine di garantire sicurezza ai cittadini e scongiurare altri episodi di cronaca come quello di sabato scorso in via Merliani, quando un 17enne rimase ferito da tre coltellate dinanzi al Mc Donald’s. Oltre che in divisa a presidiare il Vomero anche militari dell’Arma in borghese.

Nel corso dell’operazione, in genere definita Alto Impatto, sono state fermate e perquisite diverse persone anche all’interno delle stazioni del Vomero della Metropolitana linea 1 (che alcuni cittadini e membri di comitati hanno proposto vengano chiuse nelle ore serali nel weekend, reputata come il miglior deterrente per evitare risse e caos) e controllate anche alcune attività commerciali. Utilizzati anche i cani antidroga. L’operazione continuerà per tutto il weekend, con i risultati che saranno diramati presumibilmente nelle prossime ore. Non si mostra entusiasta dell’operazione Enzo Perrotta, presidente del Centro Commerciale Naturale Vomero – Arenella «Queste iniziative molto impattanti sulla comunicazione hanno il limite di essere una tantum, A breve andremo ai più alti livelli istituzionali perché il vomero come già chiaia è in una tenaglia tra usura e penetrazione malavitosa anche tra la borghesia residenziale oltre che nelle attività commerciali». Soddisfatto invece per la prima e massiccia risposta delle forze dell’ordine è il presidente della V Municipalità Vomero-Arenella Paolo De Luca. «Abbiamo chiesto ed ottenuto, con garbo istituzionale ma con la fermezza di chi percepisce il disagio della comunità che rappresenta, una risposta forte e concreta da parte dello Stato. La risposta è arrivata. Ora si lavori per renderla strutturale e consolidata.Da Mc Donald’s – aggiunge De Luca – totale disponibilità a donare impianti di video sorveglianza alla Municipalità da mettere in rete con quelli delle forze dell’ordine».