9.3 C
Napoli
mercoledì, Gennaio 26, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Assegno temporaneo per i figli, in scadenza il termine per le richieste


Sarà possibile presentare la domanda per l’Assegno Temporaneo per i figli fino al 31 dicembre 2021. Si tratta di una nuova misura di sostegno transitoria, prevista dal 1° luglio al 31 dicembre 2021, destinata alle famiglie in possesso dei requisiti previsti dalla legge per ogni figlio minore di 18 anni, inclusi i figli minori adottati e in affido preadottivo. Contributo, che dovrà dare un sostegno immediato alla genitorialità e alla natalità, è stata adottata in attesa dell’attuazione dell’assegno unico e universale che dovrà riordinare, semplificare e potenziare le misure a sostegno dei figli.

COME PRESENTARE LA DOMANDA PER L’ASSEGNO TEMPORANEO?

La domanda può essere presentata a partire dal 1° luglio 2021 e fino al 31 dicembre 2021 attraverso i diversi canali. Portale web, utilizzando l’apposito servizio online raggiungibile direttamente dalla homepage del portale INPS, accedendo tramite le proprie credenziali. Contact Center integrato, chiamando il numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164 164 (da rete mobile a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori). Patronati, utilizzando i servizi offerti gratuitamente dagli stessi.

A CHI SPETTA L’ASSEGNO TEMPORANEO

Dunque l’assegno spetta ai nuclei familiari con figli minori a carico che non hanno diritto all’Assegno per il Nucleo Familiare: Lavoratori autonomi; Disoccupati; Coltivatori diretti, coloni e mezzadri; titolari di pensione da lavoro autonomo; nuclei che non hanno uno o più requisiti per godere dell’ANF. L’assegno viene erogato in funzione del numero dei figli e in misura decrescente all’aumentare del livello di ISEE (fino ad azzerarsi a 50.000 euro di ISEE ).

CALCOLO DELL’IMPORTO MENSILE

L’importo mensile spettante al nucleo familiare è differente a seconda che nel nucleo siano presenti uno o due figli minori oppure almeno tre figli minori. In quest’ultimo caso l’importo è maggiorato del 30%. L’importo spetta in misura piena per Isee fino a 7mila (167,5 euro per ciascun figlio, che diventano 217,8 in caso di nuclei numerosi) per decrescere fino alla soglia massima di 50mila euro di Isee. Gli importi dell’assegno sono inoltre maggiorati di 50 euro per ciascun figlio minore con disabilità presente nel nucleo, così come classificata ai fini ISEE (medio, grave e non autosufficiente).

L’assegno temporaneo è pagato mensilmente dall’INPS sulla base della domanda presentata

Accredito su conto corrente. Bonifico domiciliato presso l’ufficio postale. Carta di pagamento con Iban. Libretto postale intestato al richiedente. Il pagamento è effettuato al genitore richiedente che convive con il minore.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alessandro Caracciolo
Redattore del giornale online Internapoli.it. Iscritto all’albo dei giornalisti pubblicisti dal 2013.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Colpo ai clienti del ‘pezzotto’, Sky e Lega Calcio: “Finanzia la criminalità organizzata”

Sky accoglie con favore l'operazione di stamattina condotta della Guardia di Finanza contro i pirati del pezzotto: "La Finanza...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria