“Aurora svegliati a mamma”, 16enne muore nel sonno dopo essere stata dimessa dall’ospedale

Aurora Graziani

«Rispetto per il nostro dolore e chiarezza in ordine ai fatti». I familiari di Aurora Grazini rompono il silenzio. È Giancarlo, il padre della sedicenne trovata morta nel suo letto sabato a Montefiascone dopo essere stata la sera precedente al pronto soccorso dell’ospedale di Belcolle, a chiedere di descrivere con maggiore tatto il loro dramma. Ma comunque «pronti a combattere per scoprire cosa ha portato via la loro splendida figlia. Mentre le indagini della Procura hanno cercato di approfondire le cause della morte.

 

Aurora Graziani aveva solo 16 anni, una ragazza bellissima dai lunghi capelli castani. E’ stata trovata senza vita nel letto. Aurora da qualche giorno non stava bene, tanto da farsi visitare al vicino ospedale di Viterbo. I medici non l’avevano trattenuta e se n’era tornata a casa. Aurora è morta nel sonno a 16 anni. Una morte misteriosa, ancora tutta da chiarire, soprattutto perché la ragazza era stata dimessa il giorno prima dall’ospedale, il Belcolle, dove adesso il ministro della Sanità Roberto Speranza ha inviato gli ispettori. C’è da capire se ai dottori è sfuggito qualcosa, se hanno sottovalutato le condizioni di salute di Aurora, se l’adolescente poteva essere salvata. Anche la Procura di Viterbo ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo.