Cardito
Auto ribaltate a Cardito in provincia di Napoli.

In quattro scendono da un’auto e sollevano le vetture in sosta, adagiandole su di un lato. Armati di flex e arnesi vari asportano il catalizzatore, dal quale ricavano, a seconda del modello, da qualche centinaio di euro a qualche migliaio. Poi si spostano e ripetono il tutto. Tutto questo accade a Cardito in provincia di Napoli, dove gli abitanti si definiscono stanchi in quanto vittime di questa tecnica usata dai malviventi.

La denuncia di una comunità di Cardito

Alcune famiglie di Cardito si sono svegliate trovando la prorpia vettura capovolta e senza marmitta. ”Le campagne sono invase ogni notte da una o due auto rubate e ribaltate per asportare il catalizzatore”. Questa la denuncia da parte di alcuni residenti della città di Cardito, i quali si annunciano esasperati e privi di fiducia per il futuro. ”Fanno quello che vogliono, ed i controlli sono pari a zero. Nessuno li ferma, in pieno coprifuoco possono adoperare un flex rumoroso in piena notte e se qualcuno si affaccia per impedirgli il furto viene anche minacciato di morte. Abbiamo provato a denunciare più volte ma niente”. I malviventi sono stati anche filmati mentre scendono da un’ Alfa 147 nera. Sul caso proseguono le indagini da parte dei carabinieri della Stazione di Cardito.

Continuano i furti di veicoli anche a Napoli 

Anche a Napoli non si fermano i furti. Infatti settimana scorsa sono stati arrestati quattro uomini, due di loro nei pressi di piazza Garibaldi su un motociclo rubato. Hanno provato a fuggire ma i carabinieri gli hanno sbarrato la strada. Sono finiti in manette ed ora sono in carcere in attesa dell’udienza per la convalida del fermo. Invece, un 33enne ucraino già noto alle forze dell’ordine è stato trovato mentre stava rimuovendo un catalizzatore dalla marmitta di un’auto con una smerigliatrice davanti all’Ospedale del Mare di Ponticelli. Quando è stato bloccato ha confessato: ”Stavo facendo il tagliando”. 

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Pubblicità