Barbiere napoletano da record: a 107 anni lavora ancora

E’ nato vicino a Napoli 107 anni fa, nel 1911, ed emigrato negli Stati Uniti quando ne aveva 8.
E’ Anthony Mancinelli, il barbiere dei primati: è il più anziano al mondo e lavora a tempo pieno. Anthony Mancinelli esercita a New Windsor, nello stato di New York.
Ha iniziato a lavorare come barbiere quando aveva 11 anni, alla Casa Bianca c’era Warren Harding. Nel 2007 – riporta il New York Times – a 96 anni è entrato nel Guinness dei primati come il barbiere più anziano al mondo ancora al lavoro. Da allora ne sono passati di anni e Mancinelli ancora lavora, dalle 12 alle 20.00 cinque giorni alla settimana. Vive da solo e guida da casa al negozio.

Il barbiere di origine napoletane è un vero e proprio mito non solo per gli americani, ma per tutto il web. Sono tantissimi infatti i post su Facebook di chi, incuriosito, decide di dare una spuntata ai capelli proprio nel salone di Anthony.

E’ questo il caso di un blogger, che ha una pagina Facebook con quasi un milione di seguaci, dal nome ‘Il mio viaggio a New York’.

Il post su Facebook de ‘Il mio viaggio a New York’ 

‘Antonio Mancinelli è un mito. A 107 anni ancora taglia i capelli nel suo salone, che si trova a un’ora a nord di New York, a New Windsor. Ha iniziato quando aveva 11 anni, sono quasi 100 anni che continua a tagliare, adeguandosi alle mode. E’ in ottima forma, è nato a Napoli nel 1911, è emigrato a New York nel 1920. Ha clienti che hanno iniziato ad andare da lui cinquanta anni fa, e continuano ancora adesso, gli altri, quelli che andavano prima, sono tutti morti. Ne ha parlato in un articolo anche il New York Times, che si chiede quale sia il segreto della sua longevità. E come faccia a quest’età a continuare a lavorare. Semplice, ascolta canzoni napoletane’.