Blitz degli agenti a Napoli, sequestrato il ‘tesoro’ dei Mazzarella: beni da 300mila euro

Nei giorni scorsi gli agenti della Sezione Misure di Prevenzione Patrimoniali  della Divisione Polizia Anticrimine della Questura di Napoli, in seguito ad attività d’indagine tese all’aggressione dei patrimoni illecitamente acquisiti, hanno dato esecuzione a due decreti di sequestro di beni emessi dal Tribunale di Napoli – Sezione Misure di Prevenzione.
È stato sequestrato ad A.E., 46enne napoletano contiguo al clan “Mazzarella”, un appartamento sito in via Pisanelli la cui provenienza è da ricondursi all’illecita attività dell’uomo.

Inoltre, in vico Carbonari è stato sottoposto a sequestro un appartamento acquistato in assenza di disponibilità economiche lecite da R.D.V., 53enne napoletano anch’egli contiguo al clan “Mazzarella”, attualmente detenuto in seguito ad una condanna a 28 anni di reclusione per aver partecipato ad un’associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti operante nella zona del centro storico di Napoli. Il valore complessivo dei beni sottoposti a sequestro ammonta a circa 300mila euro