bonus 2400 euro inps pagamenti requisiti scadenza
Foto di archivio

Slitta al 31 maggio l’ultimo termine per presentare le domande del bonus di 2.400 euro previsto dal Decreto Sostegni. Scadenza inizialmente prevista per il 31 aprile.  Novità frutto del fatto che è in corso di pubblicazione la circolare Inps n.65/2021 contenente i dettagli e le modalità operative per l’assegnazione del bonus destinato alle categorie di lavoratori colpite dall’emergenza Covid. La procedura per l’acquisizione delle domande da parte di nuovi beneficiari sarà attiva entro questa settimana sul portale Inps. Si dovrà attendere il completamento dei passaggi amministrativi e tecnologici necessari anche per individuare le incompatibilità.

L’indennità spetterà anche ai lavoratori dipendenti stagionali e in somministrazione appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali. In particolare per coloro che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro tra il 1° gennaio 2019 e il 23 marzo 2021.

Intanto sono partiti i primi bonus dell’Inps per i lavoratori stagionali del turismo e per quelli dello spettacolo. L’istituto previdenziale ha, infatti, comunicato di avere pagato l’indennità onnicomprensiva di 2.400 euro ai lavoratori che già avevano fatto domanda per l’indennità con il decreto Ristori così come previsto dal decreto Sostegni. Si tratta di un totale di 235.509 bonus e un importo complessivo di oltre 565 milioni di euro.

LE CATEGORIE INTERESSATE DAL BONUS 2400

Quindi le categorie di lavoratori interessate sono i lavoratori stagionali e quelli in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali, i dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali, i lavoratori intermittenti, i lavoratori autonomi occasionali, i lavoratori incaricati alle vendite a domicilio. A questi si aggiungono i lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali e i lavoratori dello spettacolo.

COSA PREVEDE IL DECRETO SOSTEGNI

Il decreto Sostegni prevede l’erogazione di un bonus di 2400 euro per diverse categorie di lavoratori. Si tratta di dipendenti stagionali del settore del turismo (anche per gli addetti in somministrazione) e degli stabilimenti termali, che hanno cessato involontariamente il rapporto (non per dimissioni volontarie). Il periodo dovrà essere compreso tra il 1° gennaio 2019 e la data di entrata in vigore del decreto Sostegni. I richiedenti devono aver svolto la prestazione lavorativa, per almeno trenta giornate nello stesso periodo. Dunque questi lavoratori non devono essere titolari di pensione. Né di rapporto di lavoro dipendente, né di disoccupazione Naspi alla data di entrata in vigore del presente decreto.

Bonus da 2400 euro ai lavoratori, le categorie che riceveranno i contributi

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK. 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.