13.9 C
Napoli
martedì, Aprile 23, 2024
PUBBLICITÀ

Bonus fitti della Regione Campania, come sbloccare il pagamento sul conto

PUBBLICITÀ

La Regione Campania ha concluso le operazioni di accredito nei confronti delle oltre 28mila istanze ammesse a contributo, per un totale di oltre 26 milioni di euro. 𝐀𝐥𝐜𝐮𝐧𝐢 𝐩𝐚𝐠𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐧𝐨𝐧 𝐬𝐨𝐧𝐨 𝐚𝐧𝐝𝐚𝐭𝐢 𝐚 𝐛𝐮𝐨𝐧 𝐟𝐢𝐧𝐞 𝐩𝐞𝐫 𝐜𝐚𝐮𝐬𝐞 𝐢𝐦𝐩𝐮𝐭𝐚𝐛𝐢𝐥𝐢 𝐚 𝐩𝐫𝐨𝐛𝐥𝐞𝐦𝐚𝐭𝐢𝐜𝐡𝐞 𝐜𝐨𝐧𝐧𝐞𝐬𝐬𝐞 𝐚𝐢 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐢 𝐜𝐨𝐫𝐫𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐜𝐨𝐦𝐮𝐧𝐢𝐜𝐚𝐭𝐢 𝐝𝐚𝐠𝐥𝐢 𝐮𝐭𝐞𝐧𝐭𝐢.

𝐓𝐮𝐭𝐭𝐢 𝐢 𝐛𝐞𝐧𝐞𝐟𝐢𝐜𝐢𝐚𝐫𝐢 𝐢𝐧𝐭𝐞𝐫𝐞𝐬𝐬𝐚𝐭𝐢, inclusi coloro che hanno già comunicato il nuovo IBAN tramite mail o PEC, 𝐝𝐨𝐯𝐫𝐚𝐧𝐧𝐨 𝐚𝐜𝐜𝐞𝐝𝐞𝐫𝐞 𝐬𝐮𝐥𝐥𝐚 𝐏𝐢𝐚𝐭𝐭𝐚𝐟𝐨𝐫𝐦𝐚 𝐜𝐨𝐧 𝐢𝐥 𝐩𝐫𝐨𝐩𝐫𝐢𝐨 𝐒𝐏𝐈𝐃 𝐞 𝐝𝐢𝐠𝐢𝐭𝐚𝐫𝐞 𝐥’𝐈𝐁𝐀𝐍 𝐜𝐨𝐫𝐫𝐞𝐭𝐭𝐨, sul quale verrà ri-emesso il mandato di pagamento. Non saranno prese in considerazione altre modalità di comunicazione dell’IBAN corretto.

PUBBLICITÀ

COME RIPARERE GLI ERRORI

Per i beneficiari per i quali il pagamento del contributo non è andato a buon fine, al fine di consentire la rettifica dell’IBAN e la ri-emissione del mandato di pagamento, sarà riaperta la Piattaforma Bando Fitti 2021.

Sarà possibile collegarsi alla Piattaforma da:
martedì 15 novembre alle ore 10:00 fino a giovedì 24 novembre alle ore 16:00.
I soggetti abilitati, di cui all’elenco pubblicato in calce (ALLEGATO A), sono invitati a rettificare il codice IBAN sulla Piattaforma come segue:
1. Accedere con le proprie credenziali SPID al link: https://bandofitti2021.regione.campania.it/
2. Entrare nella sezione “Le Tue Domande”;
3. Cliccare sul tasto IBAN [+] e digitare le 27 cifre del codice IBAN;
4. indicare se il conto corrente è intestato esclusivamente al richiedente oppure è cointestato con altro soggetto, di cui va digitato il codice fiscale;
5. cliccare sul tasto INVIA;
6. verificare di aver digitato correttamente il nuovo IBAN, cliccando sul tasto Stampa la domanda in pdf e leggendo quanto riportato nell’ultima pagina.
In caso di errore, si potrà ripetere l’intero procedimento di rettifica IBAN.
Onde evitare ulteriori ritardi nel pagamento del contributo, si invitano i beneficiari interessati a verificare preventivamente l’IBAN da inserire sulla piattaforma con il proprio Istituto di credito, sia esso bancario o postale.
Qualora il mancato accredito non dipenda da un IBAN errato (ad esempio nel caso di conti correnti cointestati con altro beneficiario), occorre inserire nuovamente l’IBAN già indicato in domanda e comunicare il cointestatario del conto corrente.

ERRORI NELLA COMUNICAZIONE

Dopo la data indicata del 24 novembre alle ore 16 non sarà più possibile comunicare la rettifica del codice IBAN.
Non saranno accettate altre modalità di comunicazione dell’IBAN corretto, pertanto, anche chi dovesse aver già comunicato il nuovo IBAN tramite mail o PEC nei giorni scorsi, dovrà effettuare la procedura in Piattaforma.
Per i beneficiari che, pur ammessi al contributo, non troveranno l’identificativo della domanda presentata inclusa nell’elenco pubblicato, l’invito è di consultare la propria mail (come registrata nel proprio SPID).
Si pubblica inoltre l’elenco delle domande per le quali il mancato accredito del contributo dipende dal decesso del beneficiario (ALLEGATO B) e dalla conseguente chiusura del conto, con le istruzioni per richiedere l’accredito.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Casoria nelle mani delle baby gang, movida violenta e musica alta mandano all’esasperazione i residenti

Movida e violenza, aggregazione e risse, musica e baby-gang. Ormai da anni sono queste le “coppie” che passeggiano in...

Nella stessa categoria