Brumotti picchiato a Napoli, tre arresti per l’aggressione all’inviato di Striscia la Notizia

Sono state le immagini di alcuni filmati ad incastrare tre giovani di 20, 21 e 23, che lo scorso 22 gennaio hanno preso parte all’aggressione della troupe di «Striscia la Notizia», guidata dall’inviato Vittorio Brumotti, mentre stava realizzando un servizio sulle piazze di spaccio nel rione Traiano di Napoli. I carabinieri della compagnia di Bagnoli, coordinati dalla Procura della Repubblica partenopea (sostituto procuratore Sergio Amato), al termine di una minuziosa attività di raccolta di elementi probatori, hanno arrestato Davide Vittozzi, 21 anni e Alberto Ottiero, 23 anni (chiusi nel carcere napoletano di Poggioreale) ed Emanuele Salvati, 20 anni (che invece è stato sottoposto agli arresti domiciliari). Quel giorno, durante l’aggressione, Brumotti e la troupe di Striscia riuscì a rientrare nei propri automezzi proprio grazie all’intervento dei militari. Contro Brumotti e carabinieri vennero lanciati oggetti e rivolti insulti e minacce.