Rivoluzione dei trasporti a Napoli e provincia: assegnati 218 nuovi autobus, 507 in tutta la Regione

Nell’ambito del Piano di investimenti per l’acquisto di materiale rotabile su gomma, affidato dalla Regione Campania ad ACaMIR, Agenzia Campana Mobilità Infrastrutture e Reti, quale soggetto attuatore, è stata approvata dal Direttore Generale l’assegnazione di 507 autobus alle Aziende, pubbliche e private, esercenti servizi minimi di Trasporto Pubblico Locale sul territorio regionale.

Gli autobus – che saranno prodotti in 15 diverse tipologie (per lunghezza, numero di posti, alimentazione) e dotati dei più moderni comfort e dotazioni tecnologiche – sono stati suddivisi innanzitutto tra i diversi lotti del bacino unico regionale, sulla base della produzione chilometrica e dei servizi su gomma, corretta in funzione dell’età media del parco veicolare e della velocità commerciale: 129 alla Provincia di Salerno e Comune di Salerno, 90 alla Provincia di Avellino e Benevento e Comuni di Avellino e Benevento, 70 alla Provincia di Caserta e Comune di Caserta, 153 alla Città Metropolitana di Napoli e 65 al Comune di Napoli

In seconda fase, all’interno di ciascun lotto si è proceduto all’assegnazione degli autobus alle diverse Aziende – 52 su 59 partecipanti – secondo specifiche graduatorie costruite sulla base di 3 criteri: inquinamento del parco veicolare dell’azienda, efficacia della flotta autobus, efficienza dell’azienda.