canone rai sconto
Foto di archivio

Sconto del 30% sul canone Rai, il decreto Sostegni indica le categorie che avranno l’agevolazione. L’articolo 6 del DL 41 del 22 marzo 2021 ha previsto tale misura: “Per l’anno 2021 alle strutture ricettive e di somministrazione e consumo di bevande in locali pubblici o aperti al pubblico il canone di abbonamento alle radioaudizioni è ridotto del 30 per cento.  E’ assegnata all’Agenzia delle Entrate la somma di 25 milioni di euro”.

Quindi la somma è destinata per riconoscere ai soggetti interessati un credito di
imposta pari al 30 per cento dell’eventuale versamento del canone antecedentemente all’entrata in vigore del presente decreto. Quindi si dispone il trasferimento a favore della Rai delle somme corrispondenti alle minori entrate derivanti richieste dalla societa’ pubblica.

Chi è tenuto al pagamento del canone Rai?

E’ tenuto al pagamento del canone chiunque detiene un apparecchio televisivo. Si intende un apparecchio in grado di ricevere, decodificare e visualizzare il segnale digitale terrestre o satellitare, direttamente. In quanto costruito con tutti i componenti tecnici necessari.

Oppure tramite decoder o sintonizzatore esterno, secondo la definizione contenuta nella nota del 20 aprile 2016 del Ministero dello Sviluppo Economico. Il canone è dovuto una sola volta in relazione a tutti gli apparecchi detenuti dai componenti della stessa famiglia anagrafica. Indipendentemente dal numero di abitazioni in cui sono presenti apparecchi tv.

L’utenza elettrica fa presumere la detenzione di un apparecchio ricevente?

Sì, dal 1° gennaio 2016, la detenzione di un apparecchio si presume nei confronti dei titolari di utenza di fornitura elettrica ad uso domestico residente – pdf e il canone viene addebitato nelle fatture per la fornitura di energia elettrica.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.