Non sopporta la vita nel carcere Casertano, detenuto tenta il suicidio 3 volte: salvato in extremis

Un detenuto di 35 anni ha tentato il suicidio nel carcere Uccella di Santa Maria Capua Vetere. Un gesto estremo che, però, ha messo in atto per la terza volta in 90 giorni. Lo stesso uomo, infatti aveva provato ad ingoiare una lametta da barba a novembre, finendo in ospedale a Caserta. Un mese dopo, inoltre, aveva assunto un mix di farmaci per farla finita e, questa settimana, ha di nuovo fatto uso di medicinali ‘letali’. Le condizioni del detenuto non sono gravi.

Il 35enne si trova nella casa circondariale da oltre un anno per rapina.