Casoria. Furti nei distributori delle scuole, 46enne incastrato dalle impronte digitali

I carabinieri della compagnia di Casoria hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Napoli Nord su richiesta della Procura nei confronti di Federico Mazzone, 46enne già noto alle forze dell’ordine e ritenuto responsabile di due furti consumati in istituti scolastici. Le indagini iniziarono nell’aprile 2017 quando il dirigente scolastico dell’Istituto Mitilini denunciò l’effrazione dei distributori automatici e il furto del denaro che era all’interno.

I carabinieri intervennero e durante il sopralluogo rilevarono un frammento di impronta digitale su una cassetta metallica sradicata da un distributore e abbandonata sul pavimento dopo essere stata svuotata. Dinamica simile il 30 maggio quando venne consumato un furto analogo nell’Istituto Ludovico da Casoria: entrata forzata e distributore depredato. Anche in quel caso i militari rilevarono un’impronta su un davanzale dell’Istituto.
Entrambe le tracce, dopo la comparazione, hanno condotto a Mazzone, che  stato individuato e arrestato.