Cavallo di ritorno nel Napoletano, in manette ‘intermediario’: addosso aveva ancora i soldi della ‘transazione’

Questa notte la squadra volante del commissariato Portici-Ercolano (guidato dalla dottoressa Sorrentino) è intervenuta, a seguito di segnalazione, su viale Melina a Portici dove la sera prima una Fiat Grande Punto era stata rubata. Gli agenti hanno accertato successivamente che l’autovettura era stata parcheggiata lì dopo che la vittima del furto aveva pagato la somma di 400 euro al 30enne, che ha inscenato la truffa del “cavallo di ritorno”.

Poco dopo hanno intercettato l’uomo, Gianluca Di Pierno, ancora in zona, che alla loro vista ha cercato di eludere il controllo proseguendo la marcia.

L’uomo è stato prontamente bloccato e nella tasca destra dei pantaloni è stata rinvenuta la somma di 200 euro suddivisi in banconote di vario taglio, mentre negli slip nascondeva una dose di cocaina, due pezzi di sostanza marrone, risultata essere “hashish”.

I poliziotti, con non poche difficoltà, hanno proceduto all’arresto del 30enne che è poi stato condotto presso la casa circondariale di Poggioreale.